Quantcast

Tuttocuoio battuto ma a testa alta, adesso arriva il derby

Esce battuto ma a testa alta il Tuttocuoio dal difficile campo di Cremona. Di seguito l’intervista all’allenatore al termine della sfida di ieri, 11 marzo.

Mister Fiasconi, essere usciti a testa alta è una magra consolazione?
“Siamo pienamente consapevoli di avere disputato una bella gara, però non abbiamo raccolto nulla. Non ho nulla da rimproverare ai ragazzi perché hanno dato tutto. Bisogna trasformare questa prestazione in nervosismo in vista del derby di sabato prossimo con il Pontedera”.
Le vostre ingenuità vengono subito colte dagli altri?
“Bisogna essere maggiormente attenti. Dobbiamo fare punti, sbagliando meno in difesa ed essere più cattivi quando dobbiamo metterla dentro”.
Merkaj dall’inizio l’ha ripagata con un gran gol.
“Il ragazzo si è ben comportato. Il sistema di gioco con il tridente offensivo è maggiormente adatto per le sue caratteristiche, ha gamba a forza per interpretarlo. È un ruolo che predilige”.
Dentro Frare e fuori Bachini, perché?
“Bachini ha bisogno di tirare il fiato, Frare si comportato bene. Brighenti è stato bravo sul gol, ma in tutta la gara lui e Stanco sono stati tenuti bene. Sono soddisfatto della prestazione dei due ragazzi gettati nella mischia dall’inizio”.
Sull’espulsione di Gelli la dinamica non è parsa chiara?
“Dispiace, Francesco non ha fatto nulla. Gli viene imputato il fatto di aver rifilato una gomitata ad un avversario. Ma vi posso dire che questo tipo di reazioni non fanno parte del carattere del ragazzo. L’unico fallo che gli si può imputare è quello di aver fatto blocco in area, ma trasformarlo in un cartellino rosso mi sembra molto eccessivo. Vista dal campo la decisione c’è sembrata ingiusta”.
Salterà la sfida con il Pontedera.
“E qui sta il doppio rammarico. Perché era il giocatore che stava nelle migliori condizioni rispetto agli altri”.
All’andata mancava per squalifica Falivena, a ritorno con il Pontedera mancherà Gelli: vedremo cosa escogiterà Luca Fiasconi. Un girone fa pesco Tiritiello da cilindro.

Andrea Signorini

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.