Quantcast

Tuttocuoio raggiunto al 96′ dal Siena (1-1)

Più informazioni su

Tuttocuoio – Robur Siena 1-1
TUTTOCUOIO: Nocchi, Mulas, Bachini, Falivena, Picascia, Berardi, Caciagli, Provenzano, Gelli (35’st Tiritiello), Shekiladze (26’st Masia), Pinzauti (28’st Ferrari). A disp.: Cappellini, Borghini, Zenuni, Merkaj, Siani, Serinelli, Frare, Pellini, Lo Porto. All.: Fiasconi
ROBUR SIENA: Moschin, Rondanini, Panariello, Terigi (13’st Ghinassi), Iapichini, Gentile (1’st Steffè), Guerri, Saric, Bunino, Marotta, Vassallo (22’st Jawo). A disp.: Ivanov, Romagnoli, D’Ambrosio, Bordi, Stankevicius, Grillo, Ciurria, Terigi. All.: Scazzola
ARBITRO: D’Ascanio di Ancona (Vitaloni di Ancona e Buonocore di Marsala)
RETI: 21’pt Falivena, 51’st Marotta
NOTE: Ammoniti Mulas (22’st), Marotta (31’st), Jawo (41’st)

La vittoria del Tuttocuoio sfuma a 7 secondi dalla fine. Un successo, quello mancato per un soffio, che sarebbe stato preziosissimo in chiave salvezza per i ragazzi di Fiasconi. La Robur Siena si salva all’ultimo tuffo e può tirare un sospiro di sollievo. Schiuma rabbia invece la squadra neroverde per la direzione arbitrale di D’Ascanio di Ancona, debuttante in Lega Pro.
Troppo permissivo nei confronti dei senesi, avendo graziato con giallo Marotta e Jawo per due entrate decise. La prima ad affacciarsi in avanti è la squadra di Scazzola con Bunino che al termine di un azione di rimessa calcia sopra la traversa. Il Tuttocuoio cerca di fare la partita ma non trova varchi nello scacchiere bianconero. Al 17′ Pinzauti spreca dopo un batti e ribatti in area. La Robur replica con Gentile, Nocchi salva. Intorno al 21′ il Tuttocuoio passa con Falivena che sotto misura mette dentro, gli ospiti protestano per la posizione di fuorigioco. Il capitano conciario festeggia così il suo primo centro stagionale. A 5′ la squadra di Fiasconi si rende nuovamente minacciosa in seguito ad un angolo di Caciagli con inzuccata di Bachini. La gara si snoda prevalentemente a centrocampo. A 8′ dall’intervallo Pinzauti pecca di altruismo cercando Shekiladze, il quale sbaglia. Non da esiti sperati al 40′ la soluzione incrociata di Marotta. D’Ascanio sorvola sull’intervento deciso di Saric nei confronti di Shekiladze. L’inizio della seconda frazione è caratterizzato dal predominio territoriale dei bianconeri. Nocchi si distende al 52′ sulla punizione di Marotta dalla media distanza. Sul versante opposto il doppio tentativo di Provenzano trova per due volte Moschin pronto alla respinta. La squadra di Scazzola alza i ritmi. Nello spazio di 2′ il Tuttocuoio getta nella mischia Masia e Ferrari richiamando Shekiladze e Pinzauti. Nocchi è chiamato in causa da Bunino che raccoglieva un traversone di Saric. Subito dopo Marotta commette un brutto fallo su Tiritiello e viene solo ammonito. I neroverdi potrebbero andare a distanza di sicurezza con Masia che non sa approfittare dell’errore di Ghinassi. In seguito ad una mischia in area conciaria, Caciagli è costretto alle cure mediche. Termina sopra la traversa un tiro di Marotta a 6′ dalla conclusione. Poco dopo altra entrata decisa di Jawo su Tiritiello e il metro di giudizio è lo stesso adottato con Marotta. Nel robusto recupero nei secondi finali, Marotta evita la sconfitta alla sua squadra, alla goia degli ospiti per averla scampata bella fa da contraltare la rabbia del clan di casa.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.