Basket, ‘Femme’ San Miniato si arrende a Pistoia

Niente da fare contro la prima della classe. Le ragazze della “Femme” pallacanestro di San Miniato hanno dovuto arrendersi alla Pallacanestro giovanile Pistoria, arrivato sabato 29 aprile al PalaCarismi. La partita si preannunciava ovviamente difficile, contro la formazione attualmente al comando del girone insieme ad Altopascio. Nonostante le pistoiesi si siano presentate all’appuntamento con solo sette atlete iscritte a referto, a causa di infortuni ed impegni di lavoro, le locali sono state costrette a soccombere, sopravanzate dalla fisicità e dalla tecnica delle avversarie.

“Femme” Pallacanestro San Miniato vs Pallacanestro Giovanile Pistoia 36-48
(8-14, 4-13, 8-10, 16-11)
“Femme” Pallacanestro San Miniato. Dallarmi 12, Cinelli. Masi 8, Giuntini 1, Marmugi 8, Boldrini 5, Sivelli, Bandinelli 2, Volterrani, Cesari, Bacchi. All. R. Maffei
Pallacanestro Giovanile Pistoia.Corigliano, Chiappelli 13, Turano 5, Lardino 2, Cencetti 16, Camillozzi, Romani 12. All. A. Cutsodontis

 

La gara è iniziata nel verso giusto per le biancoazzurre, che si sono portate sul 4-0 al 2′ e sul 6-2 al 3′ e sono state capaci di tenere la gara in equilibrio fino a metà frazione, grazie alla precisione al tiro di Dallarmi e Masi ed alla presenza sotto le plance di Marmugi. Per contrastare la buona vena della “Femme” coach Cutsodontis è corso ai ripari cambiando difesa, abbandonando quella individuale e schierando una zona tre-due molto fisica ed aggressiva, che ha valorizzato la superiorità atletica delle sue ragazze. Di fronte alla zona avversaria la Pall. San Miniato ha accusato il colpo, trovando difficoltà nella veloce circolazione della palla e nella costruzione di “buoni” tiri. Le percentuali delle locali si sono così abbassate e la Pallacanestro Giovanile ha ribaltato il punteggio con un parziale di 2-12, grazie al quale ha potuto chiudere il primo quarto sull’8-14 in suo favore.
Anche nella seconda frazione la “Femme” è stata spesso in difficoltà di fronte ad un’avversaria tenace e navigata, che non le ha perdonato alcun errore ed incertezza. In particolare l’esperta Chiappelli e la dinamica Cencetti sono state delle vere e proprie spine nel fianco per la difesa samminiatese. Con Marmugi limitata dai falli, a tratti relegata in panchina, la PSM è stata meno efficace anche sotto canestro, ed il divario si è ulteriormente dilatato (12-27 all’intervallo).
In una gara dal punteggio così basso 15 punti di scarto sono un margine assai difficile da recuperare, ma la “Femme” non si è disunita; anzi, facendo tesoro delle indicazioni ricevute dal suo coach negli spogliatoi, è tornata in campo decisa a dare battaglia alle avversarie. Il terzo quarto è stato giocato tutto sul filo dell’equilibrio e solo una bomba da tre punti di Romani a fil di sirena ha consentito alla Pallacanestro Giovanile Pistoia di aggiudicarsi anche la terza frazione (20-37 al 30′).
L’aver tenuto testa alle forti avversarie per una intera frazione ha motivato ancora di più le locali, che hanno affrontato l’ultima parte di gara con tanto orgoglio e determinazione. La difesa della PSM è diventata più efficace e quello che sembrava uno strapotere delle ospiti è cominciato a venire meno. La partita è diventata ancora più spigolosa di quanto non lo sia stata fino a quel momento, ma le ragazze di Maffei non si sono tirate indietro; anzi, con tre bombe da tre punti praticamente consecutive, due di Dallarmi e una di Boldrini, si sono rifatte sotto e a 3 minuti dalla fine si riportate sul -9 riaprendo di fatto la gara. La Pall. Giovanile ha cercato di amministrare il vantaggio, contando anche sul poco tempo a disposizione rimasto alla squadra di casa, che ha continuato a tirare dall’arco, talvolta forzando le conclusioni, giocando il tutto per tutto. Il tentativo di rimonta della “Femme” non ha avuto successo e l’incontro si è concluso sul 36-48 per le ospiti.
Al di là del punteggio finale, che ha visto prevalere le pistoiesi meritatamente, resta per la “Femme” la soddisfazione per una gara coraggiosa e di carattere, che rappresenta un buon viatico per le partite a venire, a cominciare dalla trasferta di domenica prossima a Pomarance contro una squadra decisamente più alla loro portata.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.