Quantcast

Tuttocuoio di rigore nell’amichevole con il Cenaia

Atletico Cenaia – Tuttocuoio 0-1
ATLETICO CENAIA: Doveri (1′ st Serafini), Annibale (1′ st Marceddu), Giari (1′ st Sorrentino), Sireno (21′ st Di Francesco), Mitrotti, Signorini (21′ st Giari), Petri, Ghelardoni, Taraj (11′ st Sardi), Remedi, N. Pellegrini (11′ st. Cecchetti). A disp. Di Batte. All. Macelloni.
TUTTOCUOIO: Guagnetti – Ferri (11′ st Ciabatti), Anichini, Gregorio, Bertolucci – Crivaro, Forgione, Gialdini (1′ st Cortopassi), Chiti (15′ st Chella) – Bongiorno (25′ st Sapienza), Paccagnini. A disp. Grossi. All. Mezzanotti.
ARBITRO: Ceccotti
RETE: 76′ rig. Crivaro
NOTE: Angoli 3-7

La prima ed unica amichevole del Tuttocuoio, prima del preliminare di Coppa Italia previsto per domenica prossima a Viareggio termina con un successo al Vittorio Pennati di Cenaia. Squadre in piena fase di rodaggio, l’Atletico Cenaia pronto a recitare il ruolo da protagonista del girone A dell’Eccellenza e i nero-verdi chiamata a sostenere tra sette giorni un impegno ufficiale. Le squadre hanno pensato a trovare l’intesa tra i reparti, soprattutto il Tuttocuoio, squadra ricostruita di sana pianta. Le sbavature sui due fronti non sono mancate sia in fase di finalizzazione sia in quella difensiva, ma onestamente sarebbe chiedere troppo di questi tempi. 4-3-3 nell’Atletico dove Petri e Nicholas Pellegrini giocano, ai lati di Taraj, Sireno dirige il gioco da dietro confidando nella coppia difensiva Mitrotti e Signorini già ben collaudata. 4-4-2 nei conciari, Anichini e Gregorio guidano la difesa, Crivaro e Chiti agiscono sulle fasce, Bongiorno e Paccaglini sono gli avanti. Primissime battute vivacissime. Dopo 3′ Taraj decide di graziare il Tuttocuoio non approfittando della gentile concessione di Gregorio. Cinque minuti più tardi chiede miglior sorte il destro a giro a Sireno, dopo uno scambio corto susseguente ad un angolo, con la palla che va alta. Dopo essersi presentato con un piazzato, Bertolucci ci riprova all’8′: Serafini vola all’incrocio e toglie la sfera dalla porta. Entrambe le squadre cercano di affinare le trame. Il Tuttocuoio si rende pericoloso con un’incornata di Forgione e restituisce il favore all’Atletico Cenaia a metà tempo: stavolta è Remedi a regalare palla a Gialdini che vede l’inserimento di Bongiorno, che chiude sul portiere. Nella ripresa Macelloni abbassa la posizione di Petri, con Remedi e Pellegrini ai lati del tridente. Mezzanotti mantiene lo stesso schieramento. Seconda frazione che appare la copia del primo. Trascorrono 3′ e Forgione manda in porta Ghelardoni, che grazia per la seconda volta Guagnetti. In seguito ad una respinta corta di quest’ultimo è Signorini il primo ad avventarsi sulla sfera spedendola sopra la traversa. Prima palla gol colossale per il Tuttocuoio all’undicesimo con Crivaro che da due passi scarica su Serafini. Buona la trama eseguita al 24′ dai conciari con Paccagnini che porge con un tocco laterale un pallone invitante a Bongiorno. Anche lui entra nella top ten delle palle gettate alle ortiche. La dimostrazione che il Tuttocuoio faccia tutto bene tranne la finalizzazione trova conferma a 16′ dalla fine, i protagonisti sono Paccagnini, Forgione e Crivaro. Palla consegnata alla rete di recinzione. Per aprire la porta occorre un calcio di rigore che Crivaro si procura su fallo di Sireno e trasforma. Poi più niente. Le due squadre hanno ancora molto da lavorare. E lo sapevano già prima di iniziare questo test amichevole.

Andrea Signorini

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.