Basket serie B, infermeria piena per l’Etrusca

E’ una Blukart incerottata quella che domenica (15 aprile) alle 18 affronterà la Gessi Valsesia Borgosesia, tra le mura del Fontevivo. Infatti la bella e fondamentale vittoria sul campo di Alba, che ha consegnato agli annali la salvezza della squadra di coach Barsotti, con due giornate di anticipo, ha lasciato strascichi sul fisico dei ragazzi sanminiatesi. Andrea Zita ha voluto concludere stoicamente la gara con Alba, nonostante il trauma riportato alla mano sinistra a fine secondo quarto, che non gli ha però permesso di allenarsi nel resto della settimana e il suo impiego è in forte dubbio per la gara di domenica.

Discorso simile per il giovane Matteo Neri, che ha accusato un problema al ginocchio destro durante la gara di Alba e sta lavorando duramente per provare ad essere della gara nel weekend. Sicuramente non sarà della gara invece Stefano Capozio, che si è procurato un infortunio al ginocchio destro nell’allenamento di martedì e sono in corso in queste ore le verifiche mediche per valutare l’entità del danno. Si complica quindi il finale di stagione per Bertolini e compagni, che, dopo aver raggiunto l’obiettivo salvezza, obiettivo prefissato ad inizio stagione, possono coltivare, con due vittorie nelle restanti gare di campionato, il sogno playoff.
L’incontro con Valsesia è appunto uno scontro diretto in chiave playoff, con Valsesia che precede di soli due punti in campionato la Blukart, dopo aver vinto il match di andata con 9 punti di scarto. La squadra di coach Bolignano non sta attraversando un periodo di grandissima forma, con infortuni che hanno minato il roster di livello allestito ad inizio stagione.
La squadra conta comunque su giocatori dall’altissimo tasso tecnico e di esperienza per la categoria, come l’ala Nicolò Gatti, che viaggia con più di 15 punti di media da inizio stagione, viaggiando a memoria in asse con il play Renato Quartuccio, ormai un veterano della categoria nonostante la giovane età, di ritorno a Valsesia dopo la parentesi di Cassino della scorsa stagione. Sugli esterni i piemontesi possono contare inoltre sul talento e la solidità di Magrini e Sodero, 28 punti di media in due da inizio stagione, mentre sotto il canestro sulla fisicità e la concretezza di Mirko Gloria, assoluto protagonista nella gara di andata. Una squadra che verrà quindi al Fontevivo agguerrita, con la consapevolezza che la qualificazione ai playoff può arrivare matematicamente con un risultato positivo a San Miniato, con capitan Bertolini e compagni assolutamente determinati a non mollare un centimetro, con il sogno playoff all’orizzonte e tanta voglia di raggiungerlo ad ogni costo.
Coach Federico Barsotti presenta così la gara: “Vedo la partita di domenica sotto una doppia prospettiva: innanzitutto deve essere la nostra festa, poiché dopo una stagione difficile abbiamo raggiunto la salvezza, vincendo ben otto partite nel girone di ritorno e ci meritiamo di festeggiare il traguardo insieme al nostro pubblico. Poi c’è il secondo aspetto, quello del sogno e dell’impresa, perché abbiamo la possibilità di partecipare alla corsa playoff in una stagione in salita, che non ci vede comunque padroni del nostro destino. Noi ci proveremo con tutte le forze, affrontando tutti gli ostacoli; il primo ostacolo si chiama Valsesia, squadra che ha fatto un campionato nelle zone alte della classifica della stagione ed adesso si trova a combattere nella bagarre per i playoff. Hanno giocatori di livello per la categoria, come Magrini, Gatti, Quartuccio e Sodero e dovremo fare di tutto per limitarli, soprattutto nella settimana più difficile della stagione, a causa dei molti infortuni che abbiamo dovuto fronteggiare. Ma tutto questo non fermerà la nostra voglia: sono sicuro che i ragazzi scenderanno in campo e daranno tutto per avvicinarsi sempre di più al sogno playoff.”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.