Eccellenza, alla Cuoiopelli la finale playoff (2-0)

Cuoiopelli – Grosseto 2-0
CUOIOPELLI: Morini, Rossi, Battistoni, Mancini, Botrini, Morelli L., Remedi, Niccolai, Andreotti (32’st Bencini), Pirone, Scaramelli. A disp.: Sollazzi, Benelli, Boldrini, D’Auria, Morelli G., Rossetti. All.: Cipolli
GROSSETO: Nunziatini, Borselli, Zoppi (38’st Tuoni), Berretti, Ciolli, Gorelli, Faenzi (1’st Degl’Innocenti), Raito (44’st Invernizzi), Vegnaduzzo, Boccardi, Nigiotti (1’st Molinari). A disp.: Cipolloni, Cosimi, Mesinovic. All.: Danesi (in panchina Cricca)
ARBITRO: Cerbasi di Arezzo (Puccinelli di Siena e Chesi di Prato)
RETI: 42’st Bencini, 48’st Rossi
NOTE: Ammoniti Brotini (10’pt), Berretti (36’pt), Gorelli (23’st). Espulso Lorenzo Morelli al fischio finale. Recupero pt 0′ – st 4′

Nella finale playoff di Colle Val d’Elsa è la Cuoiopelli che vince e continua nel sogno serie D, dopo la grande delusione della sconfitta nello spareggio con il San Gimignano. Conciari caparbi contro un Grosseto grandi firme che fallisce l’obiettivo dopo aver già perso le chance promozione attraverso la Coppa Italia.
Si gioca in un Gino Manni stracolmo. In 800 hanno lasciato la Maremma per accompagnare il Grifone in questo ultimo impegno regionale. Un centinaio arrivano invece da Santa Croce sull’Arno. Nel Grosseto Danesi squalificato, rimpiazzato in panchina dal suo assistente Cricca, dà fiducia allo stesso undici che settimana scorsa ha battuto seccamente il Poggibonsi. Nella Cuoiopelli rientra Rossi da squalifica ma esce Caciagli per lo stesso motivo. Lorenzo Morelli prende così le redini del centrocampo.
La Cuoiopelli che per dovere di ospitalità gioca in maglia nera ha una potenziale palla gol dopo due minuti. Remedi appoggia per Rossi, sul cui spiovente sul palo opposto Pirone in sponda aerea appoggia per Niccolai che, appena dentro l’area, liscia il pallone. Trascorrono cinque minuti e una prodezza di Nunziatini annulla la rovesciata alla Cr7 di Pirone con palla schiacciata a terra nata da un centro di Remedi, regalando solo il tiro dalla bandierina. Un minuto e si presenta il Grosseto sostenuto a gran voce dai suoi tifosi. L’inserimento centrale di Boccardi deve fare i conti con la chiusura di Battistoni. Al 16′ non trovano seguito le proteste di Pirone che dopo essere stato servito da Mancini evita Ciolli, chiede il calcio di rigore per il contrasto ma il direttore di gara non è dello stesso avviso. Rischia grosso nell’azione seguente la Cuoiopelli: Boccardi va via sul settore sinistro, propone un centro radente sul quale l’intervento in spaccata di Rossi vede il pallone terminare sul palo alla destra di Morini, con l’estremo conciario ormai battuto. La palla attraversa tutto lo specchio della porta e termina sul fondo. Al 20′ il primo intervento del portiere santacrocese: lo compie accartocciandosi sul tiro dal limite di Berretti innescato dalla sponda aerea di Vegnaduzzo.
Il finale di tempo vede l’estremo maremmano protagonista. Prima disinnesca una punizione di Lorenzo Morelli destinata all’angolo alla sua destra, poi due minuti prima dell’intervallo sull’angolo opposto toglie di porta il destro a giro di Pirone innescato dall’anticipo secco in scivolata di Rossi su una palla in uscita per Zoppi. Si va alla pausa sullo 0-0.
A inizio secondo tempo per il secondo tempo entrano Molinari e Degl’Innocenti al posto di Nigiotti e Faenzi, sotto tono nel primo tempo. Il Grosseto sembra prendere in mano le redini del gioco. Dopo una mischia in area di rigore all’11’ Boccardi raccoglie una corta respinta e lascia partire una volèe da fiori area che termina sopra la traversa. Lo stesso Boccardi al quarto d’ora della ripresa appoggia in area per Berretti la cui girata risulta debole. La Cuoiopelli è costretta sulla difensiva ma gli uomini di Cipolli non soffrono più di tanto e si riaffacciano in avanti al 24′ con una conclusione di Remedi che termina di poco fuori all’angolo alla destra di Nunziatini.
La gara non vive di grossi sussulti. A 13′ dalla fine Cipolli richiama Andreotti e getta nella mischia Bencini. Pirone diventa la prima punta e Bencini agisce alle spalle. Il Grosseto si fa vedere solo con una conclusione dalla tre quarti di Degl’Innocenti parata senza problemi da Morini. A 3′ dalla fine Ciolli commette fallo su Pirone. Punizione che lo specialista Bencini trasforma nel vantaggio santacrocese. Dalla panchina del Grosseto si gioca il tutto per tutto: nella mischia anche l’uruguaiano Invernizzi. Nei quattro minuti di recupero Pirone potrebbe anticipare i titoli di coda ma davanti a Nunziatini fallisce il colpo del ko. L’azione seguente, di rimessa, vede però mettere la parola fine da parte di Rossi, che colloca sotto la traversa il gol che qualifica agli spareggi interregionali la Cuoiopelli contro la Torres Sassari e a casa i maremmani. Prima di alzare bandiera bianca il Grosseto ci prova con Gorelli ma il suo colpo di testa è parato da Morini.

 

Andrea Signorini

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.