Lupi S.Croce ko al Palaparenti con Livorno nel test

Kemas Lamipel Lupi – Acqua Fonteviva Livorno 0-3 (22-25, 20-25, 23-25)
LUPI SANTA CROCE: Acquarone 2, Wagner 9, Bargi 5, Ferraro 7, Snippe 9, Grassano 3, Taliani (libero), Colli 3, Baciocco, Miselli, Tamburo, Andreini (libero), Caproni, Checcucci. All. Totire
ACQUA FONTEVIVA LIVORNO: Jovanocic 1, De Santis 15, Miscione 4, Maccarone 7, Wojcik 6, Zonca 12, Pochini (libero), Loglisci 4, Grieco, Facchini, Briglia, Minuti, Bacci (libero). All Montagnani
NOTE: Battute sbagliate Kemas Lamipel 15, Aces 4, Muri 4.. Battute sbagliate Acqua Fonteviva 12, Aces 1, Muri 8. E’ stato disputato anche un quarto set vinto dalla Kemas Lamipel con il punteggio di 29-27.

Sconfitta al debutto casalingo per la Kemas Lamipel che viene superata per 3-0 dall’Acqua Fonteviva Livorno nel terzo test di precampionato giocato negli ultimi sette giorni. La squadra allenata da Michele Totire è apparsa ancora molto imballata ed appesantita, segno tangibile del gran lavoro che tutto lo staff tecnico biancorosso sta orchestrando da un punto di vista fisico. Dall’altra parte della rete invece si è vista un Acqua Fonteviva più in palla anche da un punto di vista tecnico con gli ex di turno Zonca e Miscione che hanno mostrato buone giocate. Nel primo set c’è stato grande equilibrio fin quasi alla fase finale (7-8, 15-16), con Livorno che ha allungato sul 18-21 per poi chiudere con merito 22-25 grazie alla buona verve di Maccarone sottorete. Sullo slancio gli ospiti scappano via anche nel secondo set (2-8) salvo poi vedersi quasi riacciuffare da una Kemas Lamipel comunque combattiva e pugnace (13-16, 16-17). Qualche errore di troppo nella fase decisiva condanna però Snippe, Grassano e soci che non vanno oltre il 20-25. Nel terzo gioco ancora fuga iniziale ospite con De Santis e Zonca sugli scudi (5-8), ma un tenace e ispirato Colli porta avanti i Lupi sul 16-13 e fino al 21-20. Ancora una volta però ha la meglio l’Acqua Fonteviva che vince al fotofinish per 23-25, lasciando alla Kemas solo il quarto set aggiuntivo conquistato ai vantaggi per 29-27 dopo una battaglia serrata e con spazio in campo per tutto l’organico biancorosso. Per Totire indicazioni sia sul piano fisico che su quello tecnico, con un sestetto composto da ben quattro elementi nuovi che deve inevitabilmente imparare a ragionare come entità collettiva: Acquarone in primis deve trovare il giusto affiatamento con i vari Bargi, Ferraro, Snippe e Grassano in modo tale da far girare al meglio una squadra che comunque ha ancora davanti a sé un lungo percorso di crescita, con vari aspetti del gioco che andranno man mano allenati ed affinati. Adesso per i Lupi una giornata di riposo con gli allenamenti che riprenderanno lunedì al PalaParenti: prossimo test ancora con i livornesi dell’Acquaviva in programma mercoledì (27 gennaio) questa volta a La Bastia di Livorno.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.