Quantcast

Arno Volley, successo anche in trasferta

La Polycolor ImballPlast espugna 3-1 San Martino in Rio al termine di una partita molto combattuta, che regala serenità e certezze alla truppa biancoverde. La formazione castelfranchese, pur avendo sicuramente margini di miglioramento in termini di prestazione, ha avuto il merito di rimanere in partita per tutta la durata della gara, gestendo bene gli errori e mostrando a tratti anche un buon gioco.

Nel primo set, davanti ai circa 200 spettatori parte meglio l’Arno che si porta avanti sul 12-7. San Martino rientra e piazza un break di 10-3 ma l’Arno tiene e porta la frazione al fotofinish. Sul 23-22 per l’Ama gli arbitri fischiano fuori un attacco di Da Prato terminato in campo (come testimoniato anche dallo sportivo pubblico locale a fine gara). Berberi ottiene il cambio palla di prima intenzione; l’Arno si costruisce due contrattacchi sul successivo scambio ma la bordata di Da Prato termina fuori di pochi centimetri: finisce 25-23.
Se qualcuno si aspetta di trovare un Arno frastornato nel secondo parziale si sbaglia di grosso: ancora buon vantaggio ottenuto in apertura (7-2) con Reyes ben contenuto. L’Ama non riesce a reagire e il set si chiude con un eloquente 13-25.
Terzo set con l’Arno ancora avanti di qualche punto in avvio. Il break apparentemente decisivo arriva sulla battuta di Pitto (20-15) ma l’Ama ha ancora le forze di rientrare. Sul 24-21, San Martino ottiene il cambio palla e trova un ace. È Da Prato a chiedere in parallela sul 23-25.
Quarto parziale che si apre con l’infortunio alla caviglia del centrale locale Marcoionni, a cui vanno gli auguri di una pronta guarigione. Il set rimane equilibrato e l’Arno si aggrappa in attacco a Pitto e a un ottimo Da Prato, autore di una prestazione molto positiva. Sul 17-15 per San Martino due ace di Andreatta riportano l’Arno in linea di galleggiamento. Per il finale di set, come in tutti i precedenti, ottimo ingresso di Falaschi in seconda linea per Rossatti. Sul 22-21 Arno arriva il cambio palla con un primo tempo di Pitto e un ottimo contrattacco di Andreatta dopo difesa di Pinzani. L’ottimo Benincasa ottiene il servizio per i locali ma il successivo errore di Reyes chiude il match sul 22-25.
In definitiva importante prova di carattere per i biancoverdi, venuti a vincere in un campo tradizionalmente difficile grazie a una partita intelligente, basata su un ridotto numero di errori, un muro spesso decisivo (15 block di squadra totali) e una gestione dell’errore migliorata esponenzialmente rispetto alla prima uscita stagionale.
La strada è quella giusta e il prossimo impegno, l’atteso derby contro Calci di sabato 3 Novembre al PalaBagagli (ore 17:30), potrà essere preparato in settimana con la giusta serenità.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.