Serie D, Tuttocuoio ko a Ponsacco per la Coppa

Ponsacco – Tuttocuoio 4-2
PONSACCO: Lista, Pelliconi (49’st Giuliani), Becagli (44’st La Prova), Di Renzone, Degli Innocenti, Prete (10’st Chelini), Autieri, Papi (24’st Mazroui), Aufiero, Lenzi, Fornaciari. A disp.: Mariani, Caciagli, Raimo, Mazzoleni, Balduini, Tehe. All.: Pagliuca
TUTTOCUOIO: Giannangeli, Segantini (12’pt Spera), Bertolucci (1’st Chiti), Diolaiti (1’st Correa), Verdese, Ruggero, Benericetti (6’st De Carlo), Manetti, Principe, Boldini, Chicchiarelli (33’st Bagatti). A disp.: Prisco, Iroanya, Ercoli, Fino. All.: Scardigli
ARBITRO: Silvera del Valdarno (Linari di Firenze e Vagheggi di Arezzo)
RETI: 1’pt Degl’Innocenti, 24’pt rig. Papi, 2’st aut.Prete, 7’st Fornaciari, 17’st Chicchiarelli, 21’st Aufiero
NOTE: Ammoniti Papi (31’pt), Ruggero (42’pt), Lista (47’pt), Chicchiarelli (5’st). Espulso al 22’st Correa. Recupero pt 3′

Termina l’avventura del Tuttocuoio in Coppa Italia. La sconfitta di Ponsacco è frutto di errori marchiani: Giannangeli sorpreso dopo 34 secondi, l’uscita a valanga dello stesso portiere, l’errore fra l’estremo difensore e Ruggero e infine la palla persa in uscita. Dal punto di vista dell’impegno e della voglia di combattere i neroverdi non sono stati da meno degli avversari, ma certe disattenzioni si pagano care, compresa l’espulsione di Correa per un intervento scomposto.
Peggio di così non poteva iniziare. Il tempo di dare il via alle ostilità da parte dell’arbitro e i conciaris sono costretti già a inseguire a causa di un tiro maligno di Degl’Innocenti che rimbalza a terra e supera Giannangeli. Sono passati appena 34 secondi di gara. La doccia fredda scuote subito i neroverdi, che si fanno insidiosi con Manetti prima con un diagonale basso da destra e poi obbligando il portiere di casa alla deviazione in corner. Ma che sia un inizio di stagione non per il Tuttocuoio lo dimostra l’infortunio di Segantini che per una distorsione alla caviglia sinistra dopo 12 minuti è costretto ad alzare bandiera bianca. Si gioca su ritmi alti e dopo la metà del tempo Papi dal limite, in una posizione analoga a quella che aveva scaturito il vantaggio costringe l’estremo neroverde alla deviazione. In seguito all’angolo sul versante opposto Pelliconi manda sul fondo. Passa un minuto e il Ponsacco usufruisce della massima punizione dopo il contatto fra Fornaciari e Giannangeli. Sul dischetto si presenta Papi che non fallisce. Il Tuttocuoio prova a rientrare in partita affidandosi a capitan Bertolucci con due tentativi dalla media distanza, il primo messo in angolo da Lista, il secondo con una volèe da fuori stilisticamente apprezzabile ma che non centra il bersaglio.
Poco dopo Manetti si divora la rete che potrebbe riaprire il confronto su un centro invitante di Boldini e il duplice fischio è anticipato da una punizione a spiovere di Bertolucci che sfiora l’angolo alto.
Come il primo tempo si era aperto con il gol del Ponsacco in avvio di ripresa il Tuttocuoio ritorna in partita grazie a un autogol di Prete che cerca di anticipare sottomisura Chicchiarelli. Ma l’illusione di riaprire il match dura cinque minuti: un macroscopico errore di Ruggero e Giannangeli consegna a Fornaciari l’occasione di calciare a porta sguarnita il pallone che riporta il Ponsacco a distanza di sicurezza. Ma il Tuttocuoio che dimostra di avere una freschezza atletica superiore al Ponsacco riapre dopo l’ora di gioco con Chicchiarelli che prima conclude sulla traversa e poi appoggia in gol il pallone del 3-2. Ma a metà ripresa ancora un grossolano errore, stavolta in uscita, di Correa, permette al Ponsacco di confezionare un triangolo fra Lenzi, Fornaciari e Aufiero che vale il 4-2. Lo stesso Correa, frustrato dall’errore, si fa cacciare per un intervento in gioco pericoloso.
Negli ultimi dieci minuti sfiora il terzo gol il Tuttocuoio con Bagatti di testa e con Principe che mette fuori un diagonale presentandosi tutto solo davanti al portiere rossoblu. Entrambi potrebbero regalare il gol dell’illusione ma così non è.

Andrea Signorini

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.