Canottaggio indoor, a San Miniato i campionati italiani

Non c’è l’acqua, ma per il resto cambia poco. Per due giorni, 14 e 15 dicembre, San Miniato diventa capitale del canottaggio indoor: alla palestra comunale Don Vivaldi di San Miniato Basso si disputeranno infatti i Campionati Italiani di Indoor Rowing, organizzati dalla Canottieri San Miniato.

“Il canottaggio indoor – spiega Enzo Ademollo presidente cella Canottieri San Miniato – si svolge utilizzando particolari vogatori detti anche ‘remoergometri’, macchine che simulano il gesto compiuto in barca, collegate fra di loro tramite un programma computerizzato. Sugli schermi video si dà vita ad una vera e propria gara, seguita dal pubblico attraverso le immagini digitali delle barche che percorrono la distanza dei 2mila metri”.

La competizione coinvolge tutte le categorie federali (femminile e maschile), dai ragazzini di 10 anni che gareggiano sulla distanza dei 250 metri, ai “senior” che gareggiano sulla distanza dei 2.000 metri, fino ai master che gareggiano sulla distanza dei 1.000 metri. “Prevediamo di accogliere oltre 500 atleti provenienti da circoli di canottaggio sparsi su tutto il territorio nazionale – spiega Ademollo -. A questa manifestazione partecipano anche i ragazzi e le ragazze con disabilità mentali, circa 100 partecipanti provenienti da Napoli, La Spezia, Torino, Trieste, Roma, Livorno e Firenze. Anche la Canottieri San Miniato schiera una squadra con i suoi atleti speciali e, con orgoglio, possiamo dire di essere stati una delle prime società di canottaggio in Italia a inserire nella propria attività sportiva questo settore. Grazie a questa esperienza abbiamo potuto organizzare un corso di attività motoria per un gruppo di ragazzi e ragazze provenienti dal centro di Casa Verde. La massiccia partecipazione dimostra l’importanza di questa kermesse del remo nell’anno preolimpico, con gare entusiasmanti dove i big del remo nazionale non mancheranno di darsi battaglia fino all’ultimo metro”.

“E’ un privilegio per la nostra città – per l’assessore allo sport di San Miniato Loredano Arzilli – accogliere una manifestazione sportiva di prestigio come i Campionati Italiani di Indoor Rowing . Oltre 600 atleti accompagnati da dirigenti, allenatori e altri vuol dire un indotto enorme per il nostro territorio, con una ricaduta in termini economici davvero importante. Ancora una volta lo sport a San Miniato diventa protagonista e siamo certi che sarà una grande manifestazione”.

E il sindaco Simone Giglioli ha sottolineato l’importanza dell’attività svolta dalla Canottieri San Miniato a Roffia: “Questa società sportiva, insieme a quella della Canoa, ha sede al nostro bacino remiero di Roffia, a testimonianza di quanto sia importante in questo luogo, di recente utilizzato per l’emergenza maltempo come cassa di espansione dell’Arno, anche l’attività extra idraulica tra le quali appunto quella sportiva. Proprio per le sue caratteristiche e per la centralità della sua posizione, abbiamo voluto proporre il bacino di Roffia come campo di gara per le competizioni olimpiche qualora, come vivamente auspichiamo, Firenze e Bologna divengano sede dei Giochi Olimpici nel 2032. Auguro a tutti gli atleti impegnati nella due giorni di gare del prossimo weekend una buona permanenza a San Miniato e un in bocca al lupo per le competizioni in cui saranno impegnati”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.