Eccellenza, ok Fucecchio e San Miniato Basso

Cade la Cuoiopelli sul campo dei Fratres Perignano

Eccellenza, ok Fucecchio e San Miniato Basso. I bianconeri di Collacchioni calano il poker al Castelnuovo, all’undici di Venturini basta una rete in apertura. Non ce la fa sul campo dei Fratres Perignano la Cuoiopelli, che ancora una volta torna a Santa Croce senza punti da una sfida esterna.

Fucecchio – Castelnuovo 4-0

FUCECCHIO: Del Bino, Gremigni (35’st Nardi), Menichetti, Malanchi (41’st Bruchi), Papa, Vallesi, Cenci, Ghelardoni (33’st Mazzanti), Taraj, Demi (30’st Tersigni), Rigirozzo (15’pt Fedeli). A disp.: Pellegrini, Lelli, Meacci, Ferraro. All.: Collacchioni

CASTELNUOVO GARFAGNANA: Leon, Giusti, Inglese (27’st Coselli), Lavorini, Pieroni, Turri, Bachini (5’st El Hadoui), Galletti, Piacentini, Nardi, Bosi (13’st Dini). A disp.: Berlingacci, Biagioni, Telloli, Coselli, El Hadoui, Morelli, Dini, Ferri G., Ghafouri. All.: Cardella

ARBITRO: Carvelli di Crotone (Iuliano di Siena e Matteucci di Livorno)

RETI: 6’pt e 20’st Demi, 40’pt rig. e 47’st Taraj

Con due reti per tempo griffate dai nuovi arrivati Demi e Taraj il Fucecchio supera un Castelnuovo Garfagnana presentatosi al Tre Archi con una squadra estremamente giovane la cui età media di 21 anni si è ulteriormente abbassata con gli inserimenti di Coselli, al posto di Inglese uscito per infortunio, e Nardi.

Tutto questi si è aggiunto alle defezioni di Nelli e Marganti fuori per squalifica, Casci e Biagioni infortunati e El Hadoui non in perfette condizioni.

I bianconeri si impossessano subito della gara andando a concludere con Demi (parata di Leon) e Taraj palla sul fondo e ancora Demi che conclude sui guantoni dell’estremo garfagnino. Il quarto tentativo diventa quello giusto. Lob di Demi appena all’interno dei sedici metri. Il tiro al bersaglio prosegue, Leon disinnesca un tiro di Rigirozzo.

Poco dopo continua la maledizione per gli attaccanti bianconeri con lo stesso attaccante costretto a lasciare la platea per infortunio. Intorno alla mezz’ora Del Bino è costretto ad intervenire sul tiro di Nardi. Per un fallo commesso da Bachini rilevato dall’assistente, i locali beneficiano di una massima punizione.

Dal dischetto si presenta come sette giorni fa a Santa Croce Taraj, l’esito è ben diverso. Nel segno di Taraj anche gli ultimi due spunti dei locali che anticipano l’intervallo. Segnali di risveglio dei garfagnnni nel corso della ripresa. Galletti e Nardi chiamano in causa Del Bino, il quale disinnesca anche il tentativo di Piacentini poco oltre l’ora di gioco.

Dopo una rete annullata a Lavorini di testa tra le proteste ospiti, arriva il terzo sigillo fuxecchiese realizzato da Demi, il quale involatosi in contropiede evita Leon e appoggia la sfera nella porta incustodita. Mostrando il suo biglietto da visita ai tifosi bianconeri nel suo debutto al “Corsini”. Non vuol essere da meno del compagno Taraj che con una doppietta anticipa i titoli di coda.

Fratres Perignano – Cuoiopelli 2-1

FRATRES PERIGNANO: Rizzato, Lucarelli, Piletti, Gamba, Genovali, Aliotta, Igbineweka (7’st Kavtaradze), Filippi (15’st Pinna), Fiaschi, Remedi (24’st Bani), Kouko. A disp.: Puccioni, De Aguiar, Martini, Bani, Pinna, Kavtaradze, De Panicis, Cannas, Damiani. All.: Ticciati

CUOIOPELLI: Puccini, Anichini (40’st Moscardi), Magnani (28’st Nidiaci), Mancini, Carli, La Rosa, Montecalvo, Caciagli, Bianconi, Niccolai, Bianchi. A disp.: Sollazzi F., Nieri, Nidiaci, Gargini, Moscardi, Marzi, Morelli, Alderotti, Casalini. All.: Giglioli

ARBITRO: Burgassi di Firenze (Bertelli e Nesi di Firenze)

RETI: 31’pt Fiaschi, 4’st Bianchi, 11’st Kouko

NOTE: Ammoniti Niccolai, Magnani, Bani, Bianchi. Recupero pt 0′ – st 5′. Angoli 2-3

Ancora una sconfitta lontano dal “Masini” per la Cuoiopelli. I ragazzi di Giglioli non riescono ad uscire dalla crisi. Disattenzioni difensive e la sfortuna sembrano continuare ad accompagnare il cammino dei bianco-rossi di Giglioli.

Anche in Valdera la tendenza del periodo ha trovato il pieno riscontro. 90 secondi sul cronometro lancio lungo per Bianchi il quale di forza entra in area e lascia partire una conclusione di collo pieno che colpisce la traversa e tocca la linea di porta.

Rispetto ai conciari, la prima volta che il Fratres si presenta è letale. Igbineweka prova ad andar via di forza la palla staziona in area con Fiaschi che approfitta di un paio di rimpallo favorevoli per superare Puccini. La Cuoio non si disunisce e continua a fare la gara. Raccogliendo i frutti di una buona prestazione in avvio di seconda parte con il solito Bianchi il quale da posizione defilata non dò scampo a Rizzato.

Bianconi va ad un passo dal capovolgimento anticipando la presa alta di Rizzato con la palla che esce di poco sopra la traversa. Poco dopo l’episodio che condanna la Cuoio. Su una palla a campanile Puccini sbaglia l’uscita e la sfera va a sbattere su Kouko prima di terminare in porta.

Prova a replicare di nuovo la squadra di Giglioli facendosi minacciosa con la B2, Bianconi-Bianchi. Sull’altro fronte Puccini tiene in vita i suoi riscattando l’errore precedente con un paio di interventi risolutivi. Ma questi avvengono quando la stalla è chiusa e i buoi sono scappati.

Da segnalare il buon debutto di La Rosa insieme a quello di Montecalvo, l’intesa tra Bianchi e Bianconi fa ben sperare per il futuro, a patto che le disattenzioni difensive cessino di accompagnare il campionato della Cuoio.

Anche perchè se cosi fosse sarebbe difficile la permanenza in questo campionato.

San Miniato Castelfiorentino 2-1

SAN MINIATO BASSO: Battini, Bozzi, Fatticcioni, D’ Angelo, Alderotti, Tafi (9’ st Broccoli), Borselli, Marinari, Andreotti (42’ st Onnis), Pirone (31’ st Veraldi), Remedi. A disp. Cappellini, Accardo, Freschi, Nigiotti, Bartoli. All. Venturini.

CASTELFIORENTINO: Chiarugi, Nidiaci (31’ st Adragna), Vecchiarelli, Campatelli, M. Sarti M., Bagnoli, Zanaj, Bedini, Pecchioli, Fossati (41’ st Pellegri), Di Biase (15’ st Cioni). A disp. Orsini, Sarti N., Fossi, Anichini, Bindocci, Pieroni. All. Marrucci.

ARBITRO: Mangani di Arezzo (Jordan di Firenze e Lumetta di Piombino)

RETI: 5’pt D’Angelo

NOTE: Gara giocata a San Donato di San MIniato. Ammonito Fatticcioni

Scala la parte nobile della classifica il San Miniato che supera il Castelfiorentino e va ad agganciare al terzo posto il Camaiore.

Pronti via e l’ex cascinese D’Angelo con un tiro da fuori porta i giallo-rossi in vantaggio. Nel resto di tutta la gara i castellani reagiscono solo nel primo quarto d’ora.

Battini salva il risultato sul colpo di testa di Pecchioli e su Di Biase che gli si presenta davanti. Offensivamente finisce qui la spinta dei valdelsani. Pirone all’altezza del disco del rigore consegna la sfera a Chiarugi sprecando il raddoppio su suggerimento di D’Angelo.

Che prima della pausa conclude a lato un servizio di Remedi al’interno dell’area. L’ultimo sussulto del primo tempo lo crea Andreotti alzando sopra la porta un angolo di Borselli.

Nel secondo tempo la squadra di Venturini controlla le operazioni e cerca di agire di rimessa. Remedi a campo aperto conclude sul portiere castellano, poi va vicino al raddoppio anche Andreotti.

I giallorossi con la rete di D’Angelo, al debutto casalingo, centrano il loro quinto risultato positivo. Chiuderanno il 2019 aprendo il girone di ritorno ancora in casa.

Se le condizioni del terreno di gioco saranno quelle attuali, è probabile che la sfida con il Castelnuovo Garfagnana venga disputata al “Leporaia” di Ponte a Egola.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.