Eccellenza, successi interni per Fucecchio e San Miniato Basso

Per l'undici di Venturini successo nel derby contro la Cuiopelli che non inverte il trend con il ritorno di Cipolli

Eccellenza, continua la marcia positiva di Fucecchio e San Miniato Basso. I bianconeri di Collacchioni rifilano un poker al Montecatini.

Il San Miniato Basso di Venturini, invece, regola nel derby la Cuoiopelli che non inverte il trend nonostante il ritorno in panchina di mister Cipolli.

Fucecchio – Valdinievole Montecatini 4-0
FUCECCHIO: Del Bino, Gremigni (35’ st Lelli), Menichetti (35’ st Nardi), Malanchi, Papa, Lecceti, Cenci, Ghelardoni (30’ st Cirasella), Taraj, Fedeli (25’ st Mazzanti), Tersigni (15’ st Sciapi). A disp. Pellegrini, Vallesi, Demi, Rigirozzo. All. Collacchioni.

VALDINIEVOLE MONTECATINI: Tonarelli, Cinquini (23’ st Maiorana), Martinelli, Falivena, Di Nardo, Ghimenti, Malih, Francesconi (23’ st Abdoune), Tempesti, Benvenuti D., Chiaramonti. A disp. Bellini, Giacchero, Moustafa, Baldasseroni, Isola, Diomande, Ghelardoni. All. Marselli.

ARBITRO: Dal Zilio di Treviso (Kadir di Prato e Corcione di Pisa)

RETI: 4’pt Taraj, 8’pt Ghelardoni, 23’st e 34’st Sciapi

NOTE: Al 17’ Del Bino devia in angolo un calcio di rigore calciato da Tempesti

Con due reti per tempo il Fucecchio si sbarazza del Valdineivole Montercatini. Taraj e Ghelardoni mettono la gara sul velluto, Sciapi nella seconda frazione realizza la sua prima doppietta stagionale.

L’avvio bianconero è semplicemente perentorio. Corner di Fedeli all’alba della sfida e girata al volo di Taraj sotto la traversa. 4 minuti dopo il Fucecchio si porta a distanza di sicurezza. Sull’incursione di Cenci la conclusione di Taraj viene respinta da Tonarelli al volo Ghelardoni non dà scampo al portiere dell’airone. La gara potrebbe riaprirsi dopo il quarto d’ora. Il fischietto di gara veneto decreta la massima punizione per i termali per un tocco di mano di Taraj in seguito ad una punizione dal limite. Del Bino devia in corner il tentativo di trasformazione di Tempesti.

Pur fallendo il rigore per un quarto d’ora il gioco sempre essere in mano ai valdinievolini, i quali provano sempre attraverso azioni da palla inattiva a impensierire Del Bino. Nel finale sfiora il terzo gol Taraj con uina conclusione a fil di palo. A mezz’ora dalla fine entra Sciapi che presenta il suo marchio di fabbrica 8 minuti dopo il suo ingresso. Lancio dalle retrovie, due difensori evitati eluso Tonarelli in uscita tocco di destro e pubblico in festa.

Fedeli, la cui prestazione non ha fatto rimpiangere Demi, manda ancora Sciapi alla conclusione con parata di Tonarelli. Al 72’ dopo un tiro a porta vuota di Taraj viene salvato sulla linea, poi a 11’ dalla fine è Taraj ad affondare nel burro della difesa termale prima che Sciapi consegni la gara agli archivi.

Così si è espresso il direttore sportivo, Paolo Banchi al termine della gara: “Siamo contenti abbiamo affrontato la gara con 5 quote a dimostrazione dell’importanza che riserviamo ai nostri giovani. Oggi Sciapi lo abbiamo rivisto per una buona mezz’ora. A breve potremo contare sui rientri di Demi e Rigirozzo. Un pochino più avanti finalmente rientrerà anche Paccagnini. Stiamo rispettando i piani concordati con la società”. Quando si dice programmazione.

San Miniato Basso – Cuoiopelli 3-1
SAN MINIATO BASSO: Battini, Rossi, Fatticcioni (5’ st Accardo), Borselli, Alderotti, Bozzi, Freschi (19’ st Veraldi), Marinari (33’ st Broccoli), Andreotti (35’ st Tafi), Remedi (38’ st Nigiotti), Pirone. A disp. Cappellini, Bartoli, Perretta . All. Venturini.

CUOIOPELLI: Puccini, Anichini, Magnani, Mancini, La Rosa, Meucci (15’ st Moscardi), Niccolai, Caciagli, Bianchi, Montecalvo, Pinucci (5’ st Carli). A disp. F. Sollazzi, Alderotti, Gargini, Mallardo, Morelli, G. Sollazzi, Poli. All. Cipolli.

ARBITRO: Buchignani di Livorno (Iuliano di Siena e Salvadori di Arezzo)

RETI: 40’pt Marinari, 25’st rig. Bianchi, 35’st Bozzi, 40’st Pirone

NOTE: Ammoniti: 25’ pt Pinucci, 36’ pt Meucci, 41’ pt Caciagli, 43’ pt Fatticcioni, 18’ st Pirone, 22’ st Bozzi, 30’ st Remedi . Espulso al 41’ pt Anichini per proteste

Il derby del Cuoio è del San Miniato che nel finale ha ragione della Cuoiopelli. Il ritorno di Cipolli al capezzale dei biancorossi inizia con la sconfitta al Pagni di San Miniato.

La Cuoio ha dovuto rincorrere il risultato in inferiorità numerica, subendo due gol in seguito a tiri dalla bandierina con susseguente colpo di testa, prima di alzare bandiera bianca colpita ed affondata dall’ex Pirone. Il San Miniato al di sotto del suo standard porta a casa tre punti fondamentali in chiave playoff.

Primo tempo avaro di palle gol nel quale per larghi tratti si annota solo una punizione di Caciagli in apertura assorbita da Battini. Al tramonto della prima frazione il derby si sblocca. In seguito ad un angolo Marinari sul primo palo prende il tempo a tutti e supera il rientrante Puccini. Passano pochi minuti e il direttore di gara ferma il gioco per andare ad espellere Anichini reo di aver formulato una frase irriguardosa. Nel secondo tempo Cipolli lascia Bianchi in avanti e il San Miniato non si danna l’anima per mettere la sfida al sicuro.

Quando la gara è entrata nell’ultima parte Battini va a franare su Moscardi scegliendo male il tempo. Rigore: Bianchi riporta la sfida in parità collocando il pallone alla destra di Puccini che aveva intuito l’angolo. A 10 dal termine dopo che Puccini aveva disinnescato il tiro di Andreotti arriva il gol del nuovo vantaggio locale. La Cuoio, con il compagno di squadra La Rosa a terra nell’area sanminiatese, non getta la palla fuori permettendo al San Miniato di sviluppare un’offensiva che si esaurisce con un corner. Dopo aver permesso ai sanitari della Cuoio di portare le dovute cure a La Rosa, viene concesso l’angolo ai locali, consentendo all’ex di rientrare.

Sull’angolo di Borselli, Bozzi riporta in vantaggio i suoi. La Cuoio vacilla e cade definitivamente a 5’ dalla fine con un azione avviata da Nigiotti rifinita da Rossi e conclusa con la mezza rovesciata di Pirone. Il San Miniato continua a sognare, la Cuoio vuole svegliarsi da questo incubo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.