Basket, Etrusca batte Capo d’Orlando e scala la classifica

La sconfitta di Omegna ad Alba ha contribuito

Etrusca San Miniato – Irritec Capo d’Orlando 71 – 52
Etrusca: Carpanzano 15, Caversazio 10, Enihe 5, Neri 13, Benites 2, Moretti 10, Regoli Fed 4, Morciano 2, Capozio 3, Quartuccio, Tozzi 7, Ciano. All. Barsotti Ass. Miniati, Carlotti e Latini
Capo d’Orlando: Tessitore 5, Bolletta 7, Teghini 4, Riccio 14, Avanzini 11, Crusca 2, Di Coste 7, Ciccarello, Ferrarotto 2, Spasojevic. All. Condello
Parziali: 16 – 12, 37 – 18, 60 – 36, 71 – 52
Arbitri: Sconfienza Alberto e Falcetto Riccardo di Torino

San Miniato ci ha messo del suo dando il ben servito a Capo d’Orlando. Poi c’è stata la sconfitta di Omegna ad Alba che ha mandato l’Etrusca in solitaria in vetta alla classifica.

A San Miniato, le cose appaiono chiare sin dall’inizio: i ragazzi di coach Barsotti sparano un break di 11 a 2, con Moretti protagonista in fase offensiva, con ben 8 punti a referto nei primi minuti. Gli ospiti rispondono con i canestri dall’arco di Riccio, per ricucire lo svantaggio sul 16 a 12 alla fine del primo quarto. La difesa tattica dei siciliani sembra togliere ritmo ai toscani, che però, con la loro proverbiale difesa, concedono alla squadra di coach Condello solo 6 punti nella seconda frazione: l’Etrusca può così scappare all’intervallo sul 37 a 18, con Carpanzano, Caversazio e Tozzi protagonisti in fase offensiva.

“Abbiamo avuto – ha detto a fine gara coach Federico Barsotti – decisamente un approccio positivo alla gara, cosa assolutamente non scontata dopo il tour de force dell’ultima settimana. Sul piano dell’attenzione abbiamo però fatto dei passi indietro, giocando una gara con troppe disattenzioni ed errori tecnici. Il piano dell’attenzione è fondamentale nel nostro sistema di gioco e non ci possiamo permettere passi indietro. Il risultato è molto positivo anche perché arriva alla fine di una settimana difficile, con tanti notturni da gestire, che ha tolto ritmo al nostro lavoro settimanale.

La vetta in solitario della classifica è un altro risultato storico per la nostra società, ma dobbiamo continuare a pensare gara dopo gara nonostante questo momento, perché questo non era il nostro obiettivo ad inizio stagione. Con i due punti di oggi siamo matematicamente ai playoff al 9 di febbraio: un risultato raggiunto importante e ora sgomiteremo fino alla fine per ottenere il miglior piazzamento possibile”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.