La spada di Cimini porta gli Azzurri alle olimpiadi di Tokyo

L'atleta pisano ha sfiorato il podio nella gara individuale

Ai Giochi Olimpici di Tokyo 2020 l’Italia ci sarà un po’ di Pisa. Si è qualificata, infatti, la squadra di spada maschile con il pisano Gabriele Cimini.

L’aritmetica certezza arriva da Vancouver, dove gli spadisti azzurri hanno conquistato il secondo posto nella gara a squadre che ha concluso la tappa canadese del circuito di Coppa del Mondo degli spadisti.
Il quartetto italiano composto, con il toscano allievo del maestro Enrico Di Ciolo, anche dal folignate Andrea Santarelli, dal siciliano Enrico Garozzo e dal romano Davide Di Veroli, è stato artefice di un’eccellente prestazione conclusasi in finale con il successo della Corea del Sud per 39-24.

In precedenza, dopo aver esordito con il successo sulla Danimarca per 45-32, la squadra italiana aveva avuto ragione dell’Ucraina con il punteggio di 38-35. In semifinale, poi, era arrivata la vittoria, col netto punteggio di 45-39, contro la quotata Francia. La Nazionale di spada maschile, con la sua qualificazione, porta a quattro le squadre azzurre già certe di volare a Tokyo nel prossimo mese di luglio.

Il pisano, in Canada, ha anche sfiorato il podio nella gara individuale, fermandosi ai quarti di finale.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.