Basket, in casa Valsesia l’Etrusca conquista la settima vittoria consecutiva foto

E resta in vetta alla classifica in solitaria

Valsesia Basket – Etrusca San Miniato 56 – 77
Blukart: Carpanzano 17, Caversazio 4, Enihe 12, Neri 9, Benites 4, Moretti 7, Regoli Fed 4, Morciano 9, Daini Palesi, Quartuccio 3, Tozzi 8, Ciano. All. Barsotti Ass. Miniati, Carlotti e Latini
Valsesia: Faragalli 4, Ingrosso ne, Rossi ne, Petracca 8, Cinalli 3, Dosic 2, Vercelli 5, Di Meco 13, Cazzolato 15, Ambrosetti 6, Robino. All. Bolignano Ass. Gagliardini
Parziali: 17 – 20, 31 – 41, 40 – 57, 56 – 77
Arbitri: Donato Davide Nonna e Simone Guerra di Vigevano

San Miniato fuori casa continua a vincere e sul campo di Borgosesia ottiene altri due punti, oltre alla settima vittoria consecutiva. Sempre più in alto e sempre più sola, l’Etrusca ci arriva con una gara partita sottotono. Il secondo quarto continua sulla falsariga del primo quarto, con la partita molto spezzettata dai fischi arbitrali: solo nella parte finale del tempino Morciano e Tozzi riescono a dare un primo break importante alla gara, con la Blukart che vola sul +10 prima dell’intervallo.

Al rientro dagli spogliatoi Benites e compagni cambiano ritmo, concedendo solo un canestro dal campo a Valsesia e aumentando le percentuali al tiro da tre punti, volando sul 40 a 57, grazie alle buone prove di Neri, Caversazio e Enihe, che riescono a trovare il modo di scardinare la difesa a zona dei piemontesi. Nell’ultimo quarto l’Etrusca amministra il vantaggio, con Valsesia che gioca fino alla fine una gara di orgoglio.

“Non abbiamo – ha detto a fine gara coach Federico Barsotti – interpretato la gara come volevamo per tutti e quaranta i minuti della gara, con troppi alti e bassi che hanno condizionato la nostra prestazione. Valsesia ha fronteggiato con grande orgoglio le assenze importanti di Ingrosso e Bettini, mettendo grande energia nella prima parte della gara, riuscendo così a togliere ritmo al nostro gioco.

Senza ritmo non siamo riusciti ad avere percentuali importanti al tiro contro la loro difesa tattica, ma abbiamo comunque attaccato con logica e pazienza e questo, alla lunga, ci ha dato un bel vantaggio per il finale della gara. Ci stiamo gustando questo bel momento, con la seconda settimana consecutiva in testa al campionato: questo piazzamento è motivo di orgoglio per tutto il nostro ambiente e faremo di tutto per continuare a far sognare tutti i nostri tifosi”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.