Tuttocuoio, presidente Coia presenterà la domanda di ripescaggio in serie D

La numero uno della società neroverde: "Una domanda dovuta a chi mi ha sostenuto in questi anni. Pronta a cedere solo a una cordata locale"

Il consiglio federale nei giorni scorsi non ha fatto altro che confermare le richieste già avanzate. Attenendosi al regolamento è stata sancita la promozione della squadra in testa al campionato di serie D e la retrocessione delle ultime 4 in classifica al momento del lockdown. Con il ritorno dopo un decennio in Eccellenza, si chiude il periodo più luminoso del Tuttocuoio.

“Dopo aver fatto bene nelle due annate precedenti, mi assumo io, Paola Coia, il 90 per cento delle responsabilità di come è andata la stagione”.

Quali sono le cause del campionato disastroso.
“Pensavo di aver allestito una squadra più forte rispetto a quella dell’anno prima. Più forte individualmente, con più gioco. Ma non era capace di vincere. Ho fatto ruotare 42 ragazzi ma che non hanno avuto la fame e la guida giusta da un punto di vista tecnico”.

Tre tecnici al capezzale.
“Nelle prime sei giornate con Scardigli abbiamo perso per un gol incassato sempre al 90′ con 4 rigori contro. Poi quando è arrivato Infantino sembrava che si aprisse un piccolo spiraglio. Tazzioli della sua gestione non ha colpe, la squadra era stata totalmente cambiata. A parte qualche eccezione, la grande maggioranza del gruppo mi ha deluso da un punto di vista caratteriale. So su chi contare per un eventuale riconferma”.

Ci sono giocatori pronti a rimanere in Eccellenza?
Presenterò domanda di ripescaggio. Non ha senso la protesta di quelle 30 squadre che sono state dichiarate retrocesse. La scelta da parte dei vertici della Figc di come stabilire chi doveva retrocedere non è condivisibile, ma è giusta. Ho grande stima del presidente federale Gravina, del segretario della Lega Nazionale Dilettanti Barbiero e del presidente Cosimo Sibilia. Spero che quando verranno prese in considerazione le domande di ripescaggio tengano conto di tante cose”.

Nel suo caso?
“La correttezza. Noi siamo una squadra che ha sempre pagato gli stipendi e in serie D ci sono società che hanno pagato fino a novembre. Abbiamo sempre mantenuto gli impegni presi. Si tenga conto anche della storia di ogni singola società. Mi riservo del tempo, voglio aspettare di capire quando uscirà la domanda di ripescaggio, quali sono i criteri per formulare la domanda d’iscrizione. In questa fase devo provvedere alle due domande d’iscrizione alla serie D e all’Eccellenza”.

È come se in un processo ci si rivolgesse alla clemenza della corte?
“Questa pandemia ci segnerà per sempre. Le società avranno difficoltà a ripartire. Ma alla luce dei fatti emersi ieri (presunti illeciti sportivi di squadre in serie D, ndr) spero che venga fatta chiarezza e pulizia. È una pagine triste, in questo mondo ci sono personaggi poco puliti. Premesso che la mia annata è stata tutta sbagliata chi ha sbagliato deve pagare”.

Quanto tempo avete per fare domanda di ripescaggio?
“La richiesta va inoltrata entro il mese di giugno o nei primi 10 giorni di luglio. Nel frattempo dovrò seguire la prassi presentando le due domande d’iscrizione alla serie D e all’Eccellenza”.

Luglio col bene che ti voglio…
“È il percorso che dobbiamo fare. Per me e per l’imprenditoria locale che mi ha sempre sostenuto da tre anni a questa parte. La domanda di ripescaggio è dovuta”.

E se la domanda non venisse accolta?
“Vediamo gli scenari. A Ponte a Egola sono anni che ci sono chiacchiere su presunte cordate di paese pronte a rilevare il Tuttocuoio, ma mai nessuno si è presentato effettivamente da ma con una proposta. Se così fosse sarei disposta a lasciare. Ad altre persone interessate che arrivano da fuori no”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.