Calcio dilettanti, si infiamma il mercato

Dalla serie D alla Seconda: i primi movimenti per la prossima stagione. Già attive San Miniato basso, Cuoiopelli, Fucecchio e Tuttocuoio

L’emergenza Covid rende il mercato dei dilettanti, nella maggior parte dei casi, parsimonioso. Ci sono realtà come il Fratres Perignano che hanno bruciato modi e tempi. Le operazioni Benedetti, Sciapi, Remedi danno l’impressione di una solidità societaria che ha fatto fronte senza scossoni alla pandemia. Entriamo nei dettagli per vedere come iniziano a prendere forma le squadre.

Serie D

Rino Lavezzini continuerà a guidare il Ghiviborgo anche per la prossima stagione, il direttore sportivo Luca Pacitto ha portato a termine le riconferme del tre-quartista classe 99 Edoardo Nottoli, del portiere classe 97 Jacopo Pagnini, dell’attaccante classe 98 Francesco Felleca, il nome dell’attaccante Luca Andreotti ex San Miniato è stato avvicinato alla stessa formazione lucchese. Giancarlo Favarin torna alla guida del Follonica Gavorrano. Il suo predecessore Paolo Indiani e Marco Masi sono i maggiori indiziati a sedersi sulla panchina del San Donato Tavarnelle nella prossima stagione. Il Real Forte Querceta conferma per la prossima stagione il direttore sportivo Gabriele Ulivi con Alessandro Donati in qualità di direttore generale. Matteo Frati è un calciatore della Pro Livorno nella passata stagione ha militato in Eccellenza prima nelle fila del Badesse per poi trasferirsi al Cascina. Il Grassina si è assicurato Manuel Bianchi della Cuoiopelli.

Eccellenza

Trattativa in corso e a un passo dalla definizione per la conferma di Massimo Macelloni sulla panchina del Cenaia, sodalizio che dovrà coprire il ruolo di direttore sportivo dopo la partenza di Alessio Ferroni. Non si placano i movimenti in casa Fratres Perignano, i rossoblu acquisiscono le prestazioni del difensore di fascia Dario Tammaro lo scorso anno al Cenaia ma di proprietà del Pisa. Per il secondo anno consecutivo, situazione difficile a Ponsacco, mercoledì 1 Luglio incontro nel parcheggio del campo sportivo tra la tifoseria e l’amministrazione comunale per far fronte alla crisi societaria, sarà l’ufficiale giudiziario a stabilire il da farsi, c’è anche la possibilità che i libri contabili arrivino in tribunale. Prende forma il San Miniato Basso partendo dalla conferma del tecnico Luca Venturini, dopo l’ottima stagione scorsa, continuano la loro avventura in giallo-rosso il portiere Alessio Battini, i centrocampisti Francesco Marinari, Tommaso Borselli e Leonardo Tremolanti in via di definizione le conferme del classe 2001 Nicola Bozzi, del jolly Samuele Onnis e del difensore Diego Fatticcioni. Rientra dal prestito alla Massese l’esterno di difesa Gabriele Giomi.

Approdano a San Miniato, il centrocampista Damiano Mitra lo scorso anno a Badesse, il tre-quartista Matteo Giudici dal Cascina, il fantasista classe 99 Davide Borgioli nella passata stagione prima a Fucecchio e poi alla Larcianese. Sarà un reparto offensivo da costruire di sana pianta dopo le partenze di Remedi al Fratres Perignano, Nigiotti ai Colli Marittimi, Andreotti e Pirone. Il direttore Maurizio Geri, oltre agli attaccanti e alla caccia di elementi anche per la difesa. Il Cascina piazza il colpo portando nella cittadina del mobile, Gabriele Falchini l’attaccante nella scorsa stagione militava nel Real Forte Querceta. Nel reparto arretrato il confermato tecnico Luca Polzella potrà ancora contare sulle prestazioni di Alessio Fatticcioni, Matteo Giari e Daniele Puleo.

Per fine prestito dopo aver indossato la maglia della Bellaria ed aver realizzato 15 gol l’attaccante Nicolò Colombini torna al Cascina. Il direttore sportivo Luca Scaramuzzino cerca un elemento per reparto. Il difensore Lorenzo Vallesi lascia il Fucecchio e va al Castelfiorentino di un altro ex fucecchiese, l’allenatore Marco Ghizzani. Il Tau Calcio del tecnico Pietro Cristiani ha fatto spesa a Santa Croce, dalla Cuoiopelli sbarcano ad Altopascio il difensore Leonardo Mancini e il centrocampista Marco Niccolai che lascia i conciari dopo 9 anni in biancorosso. Cantiere completamente aperto alla Cuoiopelli. Il triennio iniziato con il campionato chiuso al primo posto con il Sangimignano, proseguito con il quinto posto dello scorso anno e concluso con la stagione deludente del campionato scorso è ormai alle spalle. I conciari voltano pagina.

Il direttore sportivo Sandro Marcheschi è stato confermato tocca a lui e al tecnico Davide Marselli l’allestimento della nuova squadra. Dalla juniores d’elite approdano in prima squadra il centrale di difesa classe 2001 Tocchini, il centrocampista classe 2002 Gargini, esterno di centrocampo classe 2002 Carli e la mezzala Marzi anche lui 2002. Marselli è un allenatore che ha sempre prediletto un 3-5-2, il suo credo tattico porterà la società a puntare su ragazzi congeniali a questo sistema di gioco? L’ex difensore centrale del Tuttocuoio e del Valdinievole Montecatini, Roberto Falivena potrebbe seguire le orme del tecnico. La speranza del direttore sportivo del Fucecchio, Paolo Banchi di mantenere intelaiatura di un complesso che ha fronteggiato molto bene la caterva di infortuni del campionato passato sembra concretizzarsi. Sembrano esserci tutte le condizioni della riconferma di un gruppo la cui avventura ha trovato lo stop lo scorso 1 Marzo per il coronavirus.

Dovrebbero continuare a vestire il bianconero il portiere Tommaso Del Bino, i difensori Davide Papa, Giacomo Menichetti, Andrea Lecceti e Lorenzo Gremigni a questi si aggiunge il classe 2000 Sadet Lelli. I centrocampisti Andrea Ghelardoni, Leonardo Demi, Federico Cenci e Francesco Malanchi e le bocche da fuoco Matteo Paccagnini, Eneri Taraj e Andrea Rigirozzo. Oltre a Sciapi e Vallesi lasciano Fucecchio e tornano alla casa madre per fine prestito, Matteo Terzigni al Pontedera e il centrocampista 2001 Giuliano Cirasella allo Zenith Audax mentre non è stato confermato l’estremo difensore Cosimo Pellegrini. Paola Coia sta allestendo la squadra del Tuttocuoio per il prossimo anno, arriva dal Genova Calcio squadra d’Eccellenza Marco Campelli il centrocampista classe 94 in Toscana ha già indossato in passato le casacche di Piombino e Massese, unitamente al difensore classe 99 Matteo Balduini lo scorso anno al Ponsacco. Il nome del massimo esponente pontaegolese è stato avvicinato ad una società di Serie D dopo che in passato era stato accostato a formazioni d’Eccellenza.

Promozione

L’Armando Picchi preleva dal Cascina il centrocampista Mirko Susini.

Prima Categoria

Anche per la prossima stagione, Antonio Doveri allenerà le Capanne. Il direttore sportivo Andrea Melai ha cercato di confermare i giocatori cardini. Partendo dall’indiscusso bomber Lorenzo Bracci, il difensore Alessio Aurilia, i centrocampisti Stefano Fogli e Gabriele Rossi, l’estremo difensore Francesco Batoni, l’attaccante classe 2001 Alex Leeshi. Lasciano la juniores provinciale e approdano in prima squadra il difensore sinistro Nicolò Poggianti, il classe 2000 anche lui esterno di difesa Andrea Mandorlini e l’interno di centrocampo Emiliano Testaino, ragazzi che hanno già avuto modo di esordire con la prima squadra. Ad un passo dalla riconferma anche il centrocampista Valter Raffalli. L’ambizioso Ponte a Cappiano ha focalizzato le attenzioni verso l’attaccante ex Intercomunale Monsummano e Staffoli, Francesco Cesari. Il Casarosa Fornacette aspetta l’apertura ufficiale della stagione 2020-21, mercoledì 1 Luglio per annunciare gli arrivi dalle Capanne di Mauro Verola e Gabriele Cecchi e di Pellegrini dalla Nuova Polisportiva Popolare Cep di Lorenzo Pellegrini. Cambio della guardia alla guida dello Staffoli dove arriva Christian Boi, il suo predecessore Fabrizio Salvadori è tra i candidati sulla panchina del Chiesina Uzzanese. Ci sarà un incontro in settimana tra il San Romano e l’allenatore Fabio Chetoni, contemporaneamente ci sarà da capire quanti sono i giocatori che continueranno a perorare la causa dei canarini.

Seconda Categoria

Rimangono ai loro posti di comando l’allenatore Renzo Comini e il direttore sportivo Alberto Socci al Castelfranco. Si va verso la conferma in blocco della squadra che fermata dall’emergenza era ad un punto di ritardo dal duo Malmantile-Ponte a Cappiano, per i conciari potrebbe profilarsi all’orizzonte la possibilità di essere ripescati in Prima Categoria, uno scenario che potrebbe materializzarsi alla fine del mese di Luglio. Ci sarà da colmare la partenza dell’esterno alto Giosa Mainardi visto il mancato accordo tra le parti. Socci è al lavoro per far approdare in bianco-verde un attaccante in quota.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.