Cuoiopelli, si parte con la linea verde. Marcheschi: “Campionato non semplice”

In panchina c'è Davide Marselli, in rosa un mix di giocatori esperti e tanti prospetti

Ormai ci siamo. Lunedì mattina (24 agosto) alle 9 al Libero Masini inizierà la preparazione della Cuoiopelli. È stato un anno particolare, lo stop forzato per la pandemia ha tolto molti dubbi su una stagione complicata nella quale la permanenza in Eccellenza era in bilico. La squadra è stata profondamente cambiata, il direttore sportivo Sandro Marcheschi è rimasto al suo posto.

Un’investitura…
“Abbiamo aspettato la fine delle restrizioni, abbiamo atteso di conoscere le decisioni del Comitato Regionale Toscano. Ci siamo incontrati, ci siamo parlati con tranquillità. I presupposti per andare avanti c’erano tutti. La società ha ritenuto che il ciclo, nella passata stagione fosse arrivato al capolinea. Ora si riapre una parentesi nuova”.

La scelta del tecnico
“Siamo andati su 2 o 3 profili e la società ha ritenuto quello di Marselli il più adatto. Un allenatore che con questo toccherà 10 anni in Eccellenza: ha allenato a Rapallo a Vado Ligure e nelle ultime due annate in Toscana era alla guida del Valdinievole Montecatini. Due anni fa insieme al Fucecchio è stata l’unica squadra che ha cercato di tener testa al Grosseto che ha fatto corsa a sé. Lo scorso anno come noi ha incontrato delle difficoltà. A Montecatini ha dimostrato di saper lavorare con i giovani”.

Prerogativa essenziale per la Cuoio che sarà?
“Decisamente. Considerate che della squadra dello scorso anno sono rimasti 4 under, l’esterno Carli classe 2002 e i 2001 Pinucci difensore centrale e l’attaccante Garunja oltre all’esterno di centrocampo Magnani classe 2000. Garunja è al rientro dopo la rottura del crociato nel novembre scorso quando era in rappresentativa. Inoltre dalla nostra juniores elite sono stati promossi in prima squadra il centrocampista 2002 Marzi, il centrale di difesa 2001 Tocchini. In preparazione vengono aggregato anche alcuni ragazzi dalla nostra juniores elite. In una rosa composta da 20 elementi 13 sono ragazzi in quota”.

È come se a Santa Croce ci fossero due juniores?
“E’ qui l’errore. Non possiamo catalogarli come giovani ma Martinelli e Giacobbe hanno 23 anni e hanno trascorsi in categoria. Stesso discorso che vale per Cornacchia ne ha uno in più e arriva dal Ponte Buggianese. I giovani verranno valutati vedremo chi e più o meno pronto per un campionato difficile come l’Eccellenza. Lo stesso Carli che è un 2002 nella passata stagione è riuscito a collezionare 9 presenze. Iannello è un 2003 che arriva dal Tau ed è un giocatore già strutturato, spesso convocato in rappresentativa”.

Falivena, Benassi, Petracci e Pirone faranno da chioccia a questi ragazzi.
“Aggiungiamo anche l’arrivo dell’ivoriano Kadher Diomande, il centrocampista che mancava. L’ultimo tassello per la nostra rosa. Un ragazzo con trascorsi a Siena e a Grosseto”.

Che stagione vi aspetta
“Siamo coscienti che sarà un campionato non semplice. È l’anno zero ci vorrà tempo. Quando devi fare i conti con i bilanci da qualche parte devi partire. È un rinnovo totale da tutti i punti di vista”.

La politica societaria è chiara
“Quest’anno ci alleneremo il pomeriggio. È un cambio radicale, anche questo in sede di trattative ha influito. Quando abbiamo fatto presente quest’aspetto, qualcuno per impegni di lavoro non ha accettato”.

Quanto ha condizionato il mercato il Covid?
“E’ chiaro che c’era meno disponibilità economica, tutti dobbiamo avere l’intelligenza di capire questa fase”.

In questo anno zero che obbiettivi cercate
“Non vorremmo correre rischi. Il campionato di per sé è difficile e ora ci sono 12 squadre in 3 gironi. La speranza è gettare le fondamenta per il futuro, raggiungere la salvezza magari avendo visto la crescita di 5 o 6 ragazzi”

Che girone si aspetta
“C’è chi dice che ci sarà un girone partendo dalla Lunigiana che racchiuda la fascia costiera. Chi ne prevede uno con massesi, lucchesi, pistoiesi e pratesi. Calcoliamo l’incognita Siena con eventuale ripescaggio della Sinalunghese, la quale per il secondo anno consecutivo sarebbe la prima delle non ripescate con la conseguente promozione dell’Armando Picchi. Le ipotesi al vaglio non mancano”.

Cosi come le aspettative su una Cuoiopelli che attraverso la sua linea verde, costruisce il suo domani.

La rosa

Portieri: Angelo Raffaele Giacobbe dalla Massese, Maverick Casalini classe 01, Alessandro Poli classe 00 rientra dal prestito alla Lampo

Difensori: Nicholas Bagnoli dal Catelfiorentino, Manolo Benassi dalla River Pieve, Roberto Falivena dal Valdinievole Montecatini, Gabriele Isola classe 01 dal Valdinievole Montecatini, Filippo Tocchini classe 01, Lorenzo Taddei classe 02, Stefano Baeza classe 02

Centrocampisti: Andrea Carli classe 02, Christian Zocco classe 01 dall’Aglianese, Nicola Cornacchia dal Ponte Buggianese, Davide Iannello classe 03 dal Tau Calcio Altopascio, Iacopo Pinucci classe 01, Leonardo Alderotti classe 02, Jacopo Magnani classe 00, Davide Martinelli dal Valdinievole Montecatini, Francesco Marzi classe 02, Jacopo Matteoni classe 00 dal Tau Calcio Altopascio, Andrea Bonfanti classe 02, Kadher Diomande ivoriano dal Valdinievole Montecatini

Attaccanti: Gabriele Pirone dal San Miniato Basso, Matteo Garunja classe 01 rinnovo del prestito dal Tau Calcio Altopascio, Niccolò Mallardo classe 02, Gabriele Fambrini classe 01 dalla Pistoiese, Mirko Fiumicino, Giacomo Petracci dalla River Pieve

Staff tecnico

Allenatore: Davide Marselli

Preparatore dei portieri: Stefano Migliorini

Preparatore atletico: Maurizio Bachi

Massaggiatore: Antonio Marconi

Team Manager: Carlo Panati

Direttore sportivo: Sandro Marcheschi

Programma amichevoli

1 settembre ore 17 Massese – Cuoiopelli

5 settembre ore 17 Real Forte Querceta – Cuoiopelli

9 settembre ore 17 Cuoiopelli – Armando Picchi

12 settembre ore 17 Cuoiopelli- Primavera Pisa (da confermare per l’attuazione delle procedure contro il Covid-19)

16 settembre ore 17 Cuoiopelli-Lammari

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.