Esordio amaro per l’Etrusca San Miniato

Perde nella prima gara della Supercoppa a Cecina

Basket Cecina – Blukart Etrusca San Miniato 77 – 76

Blukart: Santini 3, Carpanzano 16, Caversazio 11, Neri 5, Benites, Regoli Fed 5, Quartuccio 3, Lorenzetti 20, Capozio 4, Tozzi 7, Ciano 2, Regoli Fra ne. All. Barsotti Ass. Miniati, Carlotti e Latini

Cecina: Di Meco 12, Guerrieri, Ceparano ne, Gnecchi 7, Obinna 12, Bruci T. Ne, Bartoli 28, Pistillo 10, Trassinelli 4, Bruci M. 1, Greggi 3. All. Russo Ass. Elmi

Parziali: 15 – 20, 41 – 39, 54 – 60, 77 – 76

Arbitri: Marco Attard di Firenze e Di Salvo di PisaEsordio amaro per l’Etrusca San Miniato

Esordio amaro per la Blukart che cede nella prima gara di Supercoppa a Cecina, dopo una partita vibrante e sempre in equilibrio. Il primo quarto vede le due squadre che giocano un basket ad alti ritmi con Bartoli, top scorer della gara con 28 punti, che prova a guidare Cecina avanti, ma la Blukart risponde con Carpanzano e Lorenzetti, top scorer per gli ospiti con 20 punti a fine gara. Il primo quarto si conclude sul 20 a 15 per San Miniato ch trova un bel break a inizio secondo quarto, fino al +14 di vantaggio. Cecina trova ancora in Bartoli e Obinna i canestri per rientrare subito in partita e sempre Bartoli dà il vantaggio ai locali con un bellissimo canestro dall’arco alla scadere, che porta le squadre sul 41 a 39 all’intervallo. Nel terzo quarto Caversazio e e compagni ritrovano il vantaggio, senza mai riuscire a prendere il largo, ma arrivando all’ultima frazione sul +6. Nella frazione decisiva Cecina gioca alla perfezione in fase offensiva, chiudendo con un impressionante 5 su 6 da tre punti; la bomba di Pistillo dà il massimo vantaggio di 5 punti ai locali a tre minuti dalla fine. L’Etrusca non è doma e con Carpanzano e Lorenzetti riesce a rimettere la testa avanti a 13 secondi dalla fine. È il canestro da tre di Di Meco a sette secondi dal termine a regalare la vittoria a una Cecina più cinica nei momenti chiave della gara.

“Prima di tutto devo fare i complimenti a Cecina che ha fatto una grande gara, segnando tanto nei momento chiave con canestri difficili e dimostrando maggiore lucidità di noi – commenta a fine gara di coach Federico Barsotti -. Abbiamo fatto una gara con troppe sbavature in fase difensiva e troppe palle perse in attacco. La cattiva gestione del possesso e la scarsa compattezza in difesa sono state decisive nell’economia della nostra gara, se facciamo un analisi generale. Negli ultimi possessi abbiamo costruiti buoni tiri e fatto discrete difese e solo il gran canestro di Di Meco, ha premiato il loro maggior cinismo e concretezza. Questa gara ci deve dare l’ennesinl’ennesinma conferma, anche se non avevamo bisogno, che questo girone è tosto e sarà sempre difficilissimo strappare i due punti.”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.