Più di un milione per rinnovare il palazzetto, Castelfranco punta ai fondi del Ministero

Riqualificazione energetica, miglioramento sismico e illuminazione nuova nel progetto

Vale un milione e 150mila euro il primo lotto del progetto definitivo per la riqualificazione del palazzetto dello sport di Castelfranco di Sotto. Una somma imponente che però, grazie a un bando del ministero per le politiche giovanili e lo sport, non sembra un miraggio. Così l’amministrazione di Castelfranco di Sotto ha deciso di dare seguito a quello che era uno dei cavalli di battaglia della campagna elettorale: l’investimento nelle attività sportive e nelle relative strutture. Parteciperà al bando Sport e periferie per cercare di ottenere un cofinanziamento che può arrivare fino a 700mila euro.

Inutile dirlo, i tempi potrebbero essere piuttosto lunghi: si stima che le graduatorie usciranno non prima della primavera 2021. Questo perché i bandi di carattere nazionale richiedono tempistiche maggiori. Tuttavia, gli amministratori sperano di poter arrivare a fine legislatura con tutti i lavori già completati.

Obiettivo che, se onorato, sarebbe decisamente un bel risultato, visto che soltanto il primo lotto prevede molti interventi sul palazzetto Bagagli. Dalla riqualificazione energetica al miglioramento sismico passando per il rifacimento dell’illuminazione. Nel dettaglio, le migliorie riguardano l’isolamento della copertura tramite la sostituzione dei pannelli esistenti con altri ad elevato isolamento termico e acustico, l’inserimento di nuovi infissi ad alta prestazione e schermature solari e alcuni interventi sugli impianti di riscaldamento. Per quanto riguarda l’aspetto sismico, invece, saranno inseriti altri elementi in acciaio che migliorano la stabilità e il comportamento sismico dell’edificio. Inoltre, saranno rinforzati alcuni pilastri della tribuna piccola e realizzati dei nodi perimetrali in cemento armato. Saranno anche eliminate le infiltrazioni dalle coperture, realizzate le uscite di emergenza dal campo da gioco e rifatto l’impianto di illuminazione del campo e delle tribune.

Un progetto non da poco, insomma, che spera di aggiudicarsi quanti più fondi possibile (la richiesta è 700mila euro, il massimo). La parte restante sarà da valutare al momento del finanziamento e da reperire tramite altre fonti. Intanto, già 50mila euro arriveranno da fondi del ministero dell’interno e anche quelli saranno destinati al palazzetto.
È certamente un progetto di legislatura importante, anche alla luce degli impegni che sono stati presi durante la campagna elettorale del 2019. Altri interventi sui campi sportivi sono già stati fatti o sono in corso, ma questo è certamente il progetto più rilevante sotto il profilo economico.

Il bando Sport e periferie è stato definito nella primavera di quest’anno ed è giunto alla seconda edizione, dopo quello del 2018 (anche allora il comune di Castelfranco aveva partecipato e si era aggiudicato dei fondi). Le finalità generali sono quelle di rigenerazione degli impianti che si trovano nelle periferie urbane e il completamento e adeguamento degli edifici per l’attività agonistica. Lo scopo è anche quello di ridurre gli squilibri economici e sociali esistenti attraverso lo sport, in modo tale da evitare i fenomeni di marginalizzazione e degrado sociale. E poi, è anche un modo per migliorare la qualità urbana e del tessuto sociale.

Se il primo lotto dovesse andare in porto, in futuro si passerà ai prossimi due step: il secondo lotto che riguarda gli spogliatoi, i servizi igienici e gli impianti antincendio e il terzo che invece punta alle misure di emergenza e di allarme.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.