Etrusca San Miniato, vittoria contro la prima della classe che interrompe la striscia da imbattuta

Inizio anno in grande spolvero per la Blukart: in quattro in doppia cifra

Blukart Etrusca San Miniato – Opus Libertas Livorno 1947 79 – 69 (19 – 27, 44 – 40, 62 – 51)
ETRUSCA SAN MINIATO: Santini, Carpanzano 16, Caversazio 10, Neri 3, Benites 7, Regoli Fed ne, Quartuccio 8, Lorenzetti 18, Capozio 2, Tozzi 15, Ciano ne, Regoli Fra. ne All. Barsotti Ass. Carlotti, Miniati e Latini
LIBERTAS LIVORNO: Ammannato 10, Del Monte ne, Onojaife ne, Forti, Toniato 12, Castelli 22, Ricci 9, Salvadori 1, Bonaccorsi ne, Casella 9, Marchini 6. All. Garelli Ass. Pio e Della Noce
ARBITRI: Di Martino Vincenzo e Vastarella Giuseppe di Napoli

Inizia nel migliore dei modi il 2021 la Blukart, che ha la meglio della prima della classe Libertas Livorno, grazie ad una grande fase centrale dell’incontro.

Pronti via e sono subito i padroni di casa a trovare un bel vantaggio grazie al talento di un Ammannato ispirato; l’Etrusca prova a ricucire il primo svantaggio con i canestri di Tozzi e Benites, ma la difesa dei locali non ingrana e la prima frazione si chiude sul 19 a 27. Nel secondo quarto però i ragazzi di coach Barsotti cambiano marcia, costringendo spesso all’errore i giocatori livornesi, con Caversazio e Lorenzetti, migliore dei suoi con 18 punti, a trovare buone soluzioni in campo aperto, con il risultato del match che si ribalta all’intervallo lungo, con l’Etrusca avanti per 44 a 40.

Nel terzo quarto sono ancora Quartuccio e compagni a dettare il ritmo gara, con San Miniato che riesce a raggiungere il massimo vantaggio sul 56 a 44 a metà tempino; Castelli, top scorer della gara con 22 punti, fa la voce grossa a rimbalzo offensivo, insieme a Casella, provando a ricucire lo svantaggio, ma a dieci minuti dal termine i biancorossi sono sempre avanti di undici lunghezze, sul 62 a 51. Nell’ultimo quarto Livorno prova a rientrare in partita, senza però riuscire ad andare oltre i 7 punti di svantaggio, con Tozzi, Carpanzano, Benites e Capozio sempre pronti a punire gli errori difensivi degli ospiti. La bomba allo scadere di Neri sancisce il +10 finale e regala i due punti ad una Blukart in grande spolvero, che riesce a fermare una Livorno che viaggiava fino ad oggi a punteggio pieno.

“Siamo chiaramente molto contenti di questo risultato di prestigio, ottenuto contro una delle squadre migliori di questa categoria – il commento a fine gara di coach Federico Barsotti – Abbiamo affrontato la gara con personalità, crescendo durante l’incontro: nel primo quarto non abbiamo espresso il nostro basket e abbiamo sofferto i loro punti di forza, ma dal secondo quarto abbiamo capito come si devono affrontare squadre come Livorno, giocando un basket spavaldo e alzando in modo esponenziale il ritmo partita. Un successo che ci riempie di orgoglio, contro una squadra che non aveva ancora perso e in un girone difficile come questo sono due punti fondamentali. C’è poco tempo però per stare a pensare a questo successo: abbiamo un giorno di riposo e poi dobbiamo prepararci ad un’altra battaglia domenica, contro una squadra tosta come Cecina”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.