Lupi Santa Croce, il coronavirus fa saltare il match con Cantù

Il mister: "Mercoledì contro Siena non al massimo delle forze. Siamo la squadra con meno partite"

Il coronavirus in casa Lupi Santa Croce fa saltare il match con Cantù, anche se parte dei 10 positivi sta rientrando in palestra. “La situazione sta migliorando – conferma coach Paolo Montagnani -. Dei dieci atleti positivi, alcuni si sono negativizzati e si stanno sottoponendo a nuove visite per l’idoneità sportiva.

Ovviamente ci vuole massima cautela e sicurezza: gli atleti saranno comunque pronti per giocare, quando rientreranno in campo. Non giocheremo la partita con Cantù che era programmata per questo fine settimana, disputeremo il match contro Siena di mercoledì prossimo. Dovremo scendere in campo indipendentemente da quali atleti avremo a disposizione. Nei prossimi giorni valuteremo lo stato di forma dei giocatori e metter16emo in campo la formazione migliore.

Dispiace giocare il derby, in casa contro Siena, non al meglio delle nostre condizioni. Quest’anno è un campionato di grande resistenza e grande sofferenza, altre squadre hanno attraversato il nostro stesso periodo. Siamo il team che ha meno partite in questo campionato e dobbiamo ricominciare a giocare. Faremo questo dalla metà della prossima settimana, ci attenderà un tour de force con tanti recuperi e tante partite che sono già in calendario. In questo momento quello che ci interessa è la salute dei ragazzi, poi penseremo a come metterli in campo”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.