I “capitani coraggiosi” dell’Eccellenza: in 32 scrivono a Figc e ministro. “Vogliamo ripartire”

Dopo il nuovo stop fino al 5 marzo: "Possiamo seguire gli stessi protocolli della serie D"

Si sono coalizzati 32 dei 33 capitani delle squadre toscane dei due gironi del Campionato d’Eccellenza inviando una lettera aperta a Cosimo Sibilia in qualità di presidente della Lega Nazionale Dilettanti, al presidente del Comitato Regionale Toscano Paolo Mangini e al ministro dello sport Vincenzo Spadafora.

La pubblichiamo integralmente

Sabato 24 ottobre a poche ore dalla terza gara di campionato, dopo un po’ di confusione per continui annunci e smentite, viene comunicato lo stop ufficiale per un mese.
A fine novembre viene confermato lo stop a data da destinarsi.
Abbiamo atteso con ansia il Dpcm del 16 gennaio confidando nella ripresa dell’attività, invece un ulteriore stop fino al 5 marzo. Perché?
Sono passati ormai 90 giorni da quando tutta l’attività sportiva dilettantistica è stata interrotta, fatta eccezione per il campionato di serie D. Quello che non capiamo è come sia possibile il diverso trattamento tra il campionato di serie D e gli altri campionati dilettantistici appartenendo tutti alla stessa Lega.
Perché non si possono attivare anche per noi i protocolli utilizzati per la quarta serie e completare il campionato con promozioni e retrocessioni come è giusto che sia, perché questa disparita tra calciatori di serie D e calciatori di Eccellenza? Noi comprendiamo le difficoltà sorte con la pandemia, ma allo stesso tempo lo sport dilettantistico in generale ha bisogno di una risposta e questa risposta viene sempre rimandata con data da destinarsi.
Noi rispettiamo le decisioni, ma voi non rispettate il nostro operato non dandoci la possibilità di riprendere le attività rispettando tutte le regole necessarie.
Lo sport deve andare avanti, l’Eccellenza vuole ripartire. Meritiamo rispetto!

Fra i firmatari ci sono Lorenzo Fino, capitano del Tuttocuoio e altri 32 capitani delle squadre di Eccellenza toscane tra cui, Alessio Battini capitano del San Miniato Basso, Giacomo Menichetti capitano del Fucecchio e Roberto Falivena capitano della Cuoiopelli.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.