Per l’Etrusca sesta vittoria consecutiva con Firenze

Gara in discesa per Blukart

Blukart Etrusca San Miniato  – All Food Enic Firenze 74 – 58

Blukart: Carpanzano 14, Caversazio 9, Neri 9, Ermelani, Benites 7, Regoli Fed 2, Quartuccio 13, Lorenzetti 11, Capozio 5, Tozzi 19, Bellachioma, Regoli Fra.. All. Barsotti Ass. Carlotti, Miniati e Latini

Firenze: Camerini, Marotta 4, Merlo 6, Borsetti ne, Filippi 8, Bruni 15, Passoni ne, Goretti 8, Pracchia ne, Poltroneri 13, De Gregori 4, Corradossi. All. Del Re Ass. Salvetti e Venucci

Parziali: 20 – 11, 40 – 23, 51 – 45, 74 – 58

Arbitri: Meli Michele di Ravenna e Alessi Nicola di Lugo

La Blukart continua ad ingranare e ottiene la sesta vittoria consecutiva, contro una Firenze che gioca una seconda parte di gara gagliarda, che non basta però per strappare i due punti al PalaCreditAgricole. Buon inizio di gara dei ragazzi di coach Barsotti, che nel primo quarto concedono solo 11 punti agli ospiti, volando sul +9, con Quartuccio e Caversazio sugli scudi.

Nel secondo quarto della gara si gioca lo stesso spartito, con la difesa Etrusca che riesce ad imbrigliare l’attacco fiorentino e i canestri di Carpanzano e Neri, regalano un vantaggio di 17 punti all’intervallo, sul risultato di 40 a 23. Al rientro dagli spogliatoi gli ospiti riescono a cambiare l’inerzia della gara, trascinati da un Poltroneri capace di segnare 13 punti dopo aver chiuso a zero punti dopo i primi venti minuti di gara, ben coadiuvato da Bruni, Merlo e Goretti. Firenze riesce a rientrare fino a due possessi di distanza e ci vuole la bomba di Capozio e i liberi di Caversazio per chiudere il terzo quarto sul 51 a 45 per l’Etrusca.

Nell’ultima frazione la gara si rimette subito in discesa per la Blukart, grazie alle bombe di Benites, Quartuccio e Carpanzano, che spediscono Firenze a meno 21 a due minuti dal termine, svantaggio decisivo fino alla sirena finale, con la disputa che si chiude sul 74 a 58, che sancisce la sesta vittoria consecutiva per i ragazzi di coach Barsotti. “Ci aspettavamo una gara difficile contro Firenze, come avevo detto alla vigilia, perché nel girone di ritorno le differenze tra le squadre si assottigliano e nella gara di andata non erano nella condizione fisica e mentale che hanno adesso – commenta coach Federico Barsotti a fine gara -. Abbiamo senza dubbio giocato una bella prima parte di gara, sia in fase difensiva che in fase offensiva ed era prevedibile una loro reazione nel terzo quarto, con giocatori di grande qualità che nella prima parte non erano riusciti ad incidere. Siamo comunque stati bravi a reagire ad un momento di difficoltà, sapendo soffrire e giocando con la fiducia che il nostro ritmo di gioco sarebbe risultato decisivo per il finale della partita. Questo risultato vale tanto perché arriva alla fine di una settimana complessa in allenamento, con assenze e acciacchi che hanno minato la continuità e l’intensità del nostro lavoro, ingredienti fondametali per il nostro sistema di gioco. Ora testa al derby, una gara che sarà sicuramente bella e assume grande importanza per il proseguo del nostro cammino in campionato”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.