Quantcast

Etrusca San Miniato, prova di carattere e vittoria con Alba

Ritorno alla vittoria con solo nove giocatori a referto. Barsotti: "Subito la testa a Rimini"

Blukart Etrusca San Miniato – Olimpia Alba 82 – 66 (24 – 15, 44 – 31, 59 – 50)

ETRUSCA SAN MINIATO: Carpanzano 10, Caversazio 20, Neri 6, Lorenzetti 16, Santini 19, Ciano, Ermelani, Bellachioma 2, Quartuccio 9. All. Barsotti Ass. Carlotti, Miniati e Latini

ALBA: Farina, Antonietti 9, Danna 8, Castellino, Tarditi 23, Cianci 2, Hadzic 9, Coltro 9, Reggiani 4, Cravero 2. All. Jacomuzzi Ass. Sannino

ARBITRI: Mattia Foschini di Rimini e Francesco Zaniboni di Bologna

Una Blukart eroica, sfodera una prestazione straordinaria e strappa con il cuore i due punti ad Alba, in una gara condotta per quaranta minuti. La squadra di coach Barsotti si presenta alla gara con solo nove ragazzi a referto, con il solo Quartuccio recuperato rispetto alla gara di domenica scorsa ad Imola, ma nel primo quarto riesce ad imporre alla gara un ritmo infernale, con un Santini protagonista assoluto dalle due parti del campo, 15 punti per lui dopo i primi venti minuti di gara, con il primo quarto che si chiude sul 24 a 15 per i locali.

Nel secondo quarto la Blukart mette ancora più intensità in campo, riuscendo a raggiungere il massimo vantaggio sul 39 a 18 al 15′, con Quartuccio e Caversazio sugli scudi, ma Alba riesce a reagire, trovando con Antonietti dalla lunetta e Tarditi del campo, i punti necessari per ricucire lo svantaggio, fino al 44 a 31 all’intervallo.

Al rientro dagli spogliatoi la squadra di coach Barsotti sembra risentire della fatica del tour de force di questa settimana e Alba riesce ad avvicinarsi fino a 7 punti di distanza, grazie alla giocate di Tarditi e Coltro. Ma l’Etrusca trova la zampata per mantenere un vantaggio di 9 punti all’inizio dell’ultimo quarto, dove, stremata, riesce a lottare su ogni pallone in difesa e ad incrementare il vantaggio grazie alla prova sontuosa di Caversazio, top scorer per i suoi con 20 punti a referto, e Lorenzetti, 16 punti per lui, in una prova corale straordinaria di un’Etrusca che ritrova una vittoria bellissima, dopo l’inattività delle ultime settimane.

“Conosco i valori umani e sportivi dei miei ragazzi, ma oggi sono quasi stupefatto della loro prestazione – commenta così a fine gara coach Federico Barsotti – Abbiamo messo in campo cuore, attributi e compattezza, sapendo reagire a tutte le difficoltà della gara, giocando con entusiasmo, nonostante la grande stanchezza, dopo il tour de force della gara di domenica. Non è solo un problema numerico, evidente con solo nove giocatori a referto, ma il gruppo non è mai riuscito ad allenarsi, con qualche ragazzo recuperato all’ultimo secondo, senza allenamenti sulle gambe da fine marzo. Per questo la nostra prova è stata ancora più straordinaria, a livello di energia e forza mentale. Ora dobbiamo necessariamente ricaricare le pile con un giorno di riposo e da venerdì prepareremo la gara di Rimini, senza pressioni di classifica, pensando che tutte le prossime gare devono essere importanti per riportarci al massimo della condizione al 16 maggio, quando inizieranno i playoff.”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.