Quantcast

Basket, gara di recupero in Piemonte per la Blukart che affronta Oleggio

Carlotti: "Le tre sconfitte nelle ultime quattro partite non devono minare la nostra serenità”

Torna subito in campo la Blukart mercoledì 5 maggio alle 21 al PalaCadorna di Borgomanero, contro i piemontesi di Mamy.eu Oleggio. Il match è il recupero della terza giornata della seconda fase che era in programma a fine marzo, purtroppo rinviata a causa dei casi Covid-19 rinvenuti nel gruppo squadra Etrusca.

La Blukart, dopo lo stop forzato per quarantena, dal ritorno in campo in condizioni difficili, ha trovato una vittoria in quattro partite, grazie al successo interno con Alba e arriva alla gara di mercoledì reduce dalla sconfitta interna con Faenza, di sicuro una delle compagini più in forma del girone. Alla squadra di coach Barsotti servono sicuramente almeno due punti per ipotecare una delle prime quattro posizioni in campionato e Benites e compagni vogliono andare a prendersi questi due punti proprio sul campo di Oleggio.

La squadra piemontese non sta attraversando un momento positivo della stagione, in una seconda fase che vede Oleggio ancora a secco di vittorie dopo sei partite, e deve in tutti i modi collezionare quattro punti nei recuperi di campionato, per avere speranze di agganciare il treno salvezza senza passare per i playout. La squadra allenata da coach Pastorello è un mix tra esperienza, tecnica, freschezza e fisicità: i due punti di riferimento offensivi sono l’esperto lungo Pilotti e la vecchia conoscenza del basket sanminiatese Olivier Giacomelli, entrambi in doppia cifra da inizio stagione, mentre la regia della squadra è affidata al talento di De Ros. Negri è un altro giocatore che sa dare esperienza e solidità alla squadra insieme alla fisicità di Seck, mentre il roster si completa nel reparto lunghi con la stazza di Assui. Dalla panchina sanno sempre dare il loro importante contributo giocatori come Ielmini e Somaschini. Nell’ultima settimana si è unito alla squadra anche il play Giancarli, in uscita da Alessandria, che saprà dare il suo prezioso apporto ad Oleggio nella corsa salvezza.

“Le tre sconfitte nelle ultime quattro partite – commenta così alla vigilia della gara l’assistant coach Gabriele Carlotti – non devono in alcun modo minare la nostra fiducia e la nostra serenità, perché sappiamo cosa abbiamo passato in questa fase e abbiamo la missione di farci trovare al massimo tra dieci giorni per l’inizio dei playoff. Non c’è tempo in questa fase della stagione per perdere energie pensando agli errori fatti nelle ultime gare, ma in queste splendida cavalcata che va avanti da due anni, dobbiamo solo pensare a riuscire a fare tutti una piccola cosa in più, per ritrovare la condizione fisica e mentale migliore, ritrovando anche un briciolo di spensieratezza, che ha sempre guidato le nostre imprese. Oleggio è una squadra che giocherà una gara alla morte, che lotta per salvarsi e proverà a strappare la vittoria con tutte le sue forze: noi dobbiamo solo pensare a fare i due punti, perché contano solo quelli a questo punto del campionato, quei due punti in classifica che ci lancerebbero tra le migliori quattro della classifica sulla griglia playoff e che sarebbero il giusto premio per quello che ha espresso in campo questo meraviglioso gruppo in queste due stagioni”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.