Quantcast

Eccellenza, Cuoiopelli beffata sul finale. Ko anche Tuttocuoio e San Miniato Basso foto

Sciapi all'ultimo respiro regala la vittoria per 3-2 ai Fratres Perignano

Ancora una giornata no per le compagini di Eccellenza del comprensorio del Cuoio. La Cuoiopellli viene beffata sul finale dai Fratres Perignano: a decidere la partita è una rete del 2-3 al 95′ di Sciapi.

Il San Miniato Basso finisce ko di misura con San Marco Avenza, che conquista i tre punti con il bel gol Pedrazzi dopo un errore della retroguardia di casa. La Massese espugna con un netto 4-1 il campo del Tuttocuoio.

Camaiore – Ponsacco 5-0

Cuoiopelli – Fratres Perignano 2-3
CUOIOPELLI: Lampignano, Martinelli, Buscè, Iannello, Spinelli, Passerotti (27’ st Ghelardoni), Benvenuti (20’ st Diomande), Cornacchia, Pirone (49’ st Zocco), Petracci (18’ st De Simone), Dal Poggetto (30’ st Carli). A disp. Poli, Bagnoli, Montemagni, Fambrini. All. Marselli
FRATRES PERIGNANO: Rizzato, Lucarelli, Pennini (33’ pt Pinna), Marcon, Genovali, Aliotta, Filippi (12’ st Fabbrini), Fiaschi, Remedi A. (12’ st Campisi), Remedi L. (1’ st Andolfi), Sciapi. A disp. Martinelli F., Nardi, Piletti, Di Giulio, Pardera. All. Ticciati.
ARBITRO: Fiorillo di Lucca (Perlamagna di Carrara e Salvadori di Arezzo)
RETI: 33′ pt Remedi L., 39′ pt Pirone, 45′ pt  Cornacchia, 25′ st Andolfi, 51′ st Sciapi
NOTE: Angoli: 5 – 3 . Ammoniti: 26’ pt Pennini, 37’ pt L. Remedi, 4’ st Marcon, 10’ st Spinelli, 22’ st Fabbrini, 37’ st Pirone, 49’ st De Simone. Espulso: 43’ pt Bagnoli (C dalla panchina proteste), 28’ st Spinelli (C doppia ammonizione). Recupero 1° tempo 1’, 2° tempo 5’.

La beffa per la Cuoiopelli si materializza oltre il tempo di recupero assegnato. Il gol ospite arriva quando è in corso il settimo minuto di recupero. La rabbia dei biancorossi nelle parole del ds Sandro Marcheschi: “Siamo rimasti in 10 sono stati concessi 5 minuti di recupero nei quali c’è stata una sostituzione. A questo punto il tempo deve essere allungato di 30 secondi non di altri 40. Perché un arbitro si deve infilare in questo vespaio^”. In alcuni frangenti la Cuoio ha surclassato il blasonato Perignano. Com’era avvenuto nel turno precedente la Cuoio è in vena di concessioni. Spinelli perde palla nel tentativo di scartare Luca Remedi permettendo all’attaccante ospite di trovare la via del gol. Immediata la reazione della Cuoio che nello spazio di pochi minuti prima pareggia con un eurogol del rientrate Pirone che corona nella maniera migliore un bel primo tempo, poi in prossimità della pausa opera il sorpasso con Cornacchia che irrompe su un piazzato di Pirone. I ragazzi di Marselli legittimano all’intervallo un primo tempo nel quale avevano sprecato con Dal Poggetto un’opportunità più unica che rara. Per larga parte della ripresa la Cuoiopelli controlla senza patemi la gara, a 20’ dalla fine Andolfi realizza la rete del pari. Non sembrano esserci le condizioni di una sconfitta neppure dopo il doppio giallo di Spinelli. La parata salva risultato la compie in prossimità della fase di recupero Rizzato, oltre il tempo di recupero un impalpabile Sciapi al termine di una azione nella quale la palla non viene allontanata definitivamente dall’area cambia il corso della gara. L’ex Fucecchiese sfrutta e ringrazia per il secondo regalo di giornata dei padroni di casa.

San Miniato Basso – San Marco Avenza 0-1
SAN MINIATO BASSO: Del Bino, Bozzi, Accardo (39’ st Santagata), Nolè (33’ st Cardini), Parenti, Biondi, Danieli Vaz, Borselli, Micchi (17’ st Demi), Borgioli (19’ st Tremolanti), Fofi. A disp. Giannangeli, Capriglione, Pecci, Taddei, Pacciani. All. Venturini
SAN MARCO AVENZA: Lagomarsini, Gamberucci, Cucurnia, Brizzi, Zuccarelli, Diawara, Gabrielli, Iardella (8’ st Mussi), Taraj (12’ st Mosti), Pedrazzi (26’ st Ballani), Doretti. A disp. Lombardo, De Angeli, Pinelli, Ussi, Niang, Antonelli. All. Turi
ARBITRO: Borghi di Firenze (Nesi e Scipione di Firenze)
RETE: 20’ pt Pedrazzi

Un gol di Pedrazzi intorno al ventesimo ha permesso ai marmiferi di violare il Pagni tenendosi così ai piedi di Massese, Cascina e Perignano che stanno continuando a fare l’andatura in questo mini-campionato d’Eccellenza. È rimasta ancora al palo la squadra di Venturni pagando a caro prezzo la sterilità offensiva. Incontro equilibrato con Pedrazzi che ha approfittato di un pallone che ha scavalcato Accardo per poi non dare scampo con un tiro a mezz’altezza Del Bino. Tanta volonta da parte dei padroni di casa ma nulla più Del Bino non è mai stato chiamato in causa e Lagomarsini è stato chiamato in causa con interventi in presa alta. Mercoledì si recupera la gara con il Tuttocuoio, un derby tra le uniche due squadre ferme a quota zero.

Tau Calcio – Cascina 2-4

Tuttocuoio – Massese 1-4
TUTTOCUOIO: Morgillo, Lecceti, Bertolucci, Fino, Visibelli, Vittorini, Ercoli (28’ st Fiscella), Campelli, Fanucchi (32’ st Petrova), Kthella, Stauciuc. A disp. Fiaschi. All. Maccioni
MASSESE: Barsottini, Battistoni, Della Pina, Malanchi (44’ st Bonini), Rudi, Prete (12’ pt Zambarda), Igbineweka (43’ st Michelotti), Lucaccini, Centonze (23’ st Bennati), Papi, Kouko (32’ st Trotta). A disp. Ventura, F. Manfredi, Thiam, Mazzucchelli. All. Gassani
ARBITRO: Mauro di Pistoia (Gelli di Prato e Scellato di Prato)
RETI: 10′ st e 30’st Kouko, 16′ st e 44’st Papi, 20′ st rig.Campelli

Un Tuttocuoio ridotto ai minimi termini riesce a tenere testa alla Massese per quasi un ora di gioco, poi soccombe anche grazie ai propri errori che finiscono per rifinire le azioni da gol degli apuani. Locali con un rombo a centrocampo con Fino vertice basso a schermare Papi e Khtella dietro al duo d’attacco Stauciuc-Fanucchi, stesso sistema di gioco per gli apuani. Prima parte in cui i pontaegolesi fronteggiano bene i bianconeri spaventando Barsottini con una punizione di Campelli dopo 20 di gioco che si stampa sulla traversa. Solo al tramonto della prima parte Morgillo è costretto agli straordinari per toccare quel tanto che basta un diagonale radente di Igbineweka. In avvio di seconda parte Campelli in disimpegno si complica la vita e Papi caparbiamente riesce a porgere a Kouko la palla del diagonale vincente. Poco dopo aver vestito i panni del rifinitore, Papi disegna un pallonetto da destra che finisce per scavalcare un Morgillo avanzato. La gare a mezz’ora dalla fine sembra in ghiaccio un contatto in area tra Rudi e Bertolucci la riapre con la massima punizione trasformata in gol con la complicità del palo da Campelli. Passano dieci minuti e un assist involontario di Fiscella consente a Kouko di segnare un’altra doppietta consecutiva dopo quello del turno scorso con il Camaiore. Fanucchi per problemi fisici alza bandiera bianca. L’immobilismo generale su una punizione dell’ex Cuoiopelli Battistoni permettono anche a Papi, il migliore in campo per distacco di realizzare due gol. Al triplice fischio gli apuani si informano dei risultati dagli altri campi, la presidente Coia raduna i suoi appoggiati alla rete intenti ad ascoltarla. Vedremo gli sviluppi.

Tuttocuoio Massese presidente Coia bordo campo

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.