Quantcast

Coppa Mar Tirreno, ottimi risultati per gli atleti dell’Aquateam Nuoto Cuoio foto

La società: "Troviamo vergognoso però, che nessuna piscina del comprensorio sia disposta ad aprire per far allenare gli atleti. Speriamo che la situazione cambi in vista dei campionati italiani del 6 giugno"

Lo scorso weekend nella piscina di Livorno si è svolta la 28esima edizione della Coppa Mar Tirreno, riservata agli atleti della Federazione italiana nuoto e nuoto paralimpico. Alla gara hanno partecipato anche gli atleti dell’Aquateam nuoto Cuoio Martina Alfei, Stefania Gemignani, Gabriele Pancelli, Lorenzo Dainelli e Giovanni Turini che si sono cimentati, alcuni per la prima volta, in vasca lunga da 50 metri con diverse distanze e stili per ben 13 gare.

“Considerando che i nostri atleti si allenano attualmente una, due volte alla settimana nella piscina di Monsummano della società Valdinievole, a loro vanno i nostri più sinceri ringraziamenti – affermano dalla società sportiva -. E’ solo grazie a loro se abbiamo potuto far allenare i nostri atleti. I risultati ottenuti ci fanno ben sperare dato che tutti gli atleti hanno portato a termine le rispettive gare con impegno e determinazione abbassando i loro tempi. Addirittura Lorenzo Dainelli di Castelfiorentino, che poco tempo fa aveva ottenuto il record nei 100 metri dorso, non si è voluto smentire e ha ottenuto il record nei 50 metri dorso categoria esordienti S6. Il 6 giugno avremo i Campionati italiani giovanili a Verona e i risultati ottenuti ci fanno ben sperare”.

L’associazione critica poi la mancata disponibilità delle piscine del comprensorio. “Trovo vergognoso che con tutte le piscine nella nostra zona non ci sia stata la volontà di aprirne una per far allenare tutti gli atleti agonistici – conclude Aquateam nuoto -. Molti team sono costretti a girare mezza Toscana per allenarsi, con notevoli disagi per tutti, mentre qui, dove abbiamo ben tre piscine a Fucecchio, Empoli e Pontedera nessuna di queste ha deciso di aprire per gli agonisti, e di permettere a tutti i team di allenarsi. Spero vivamente che la situazione cambi presto in vista della preparazione per i Campionati italiani che sono alle porte e che le amministrazioni ci aiutino a trovare una soluzione più consona sia per noi che per le altre squadre del nostro territorio”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.