Quantcast

Etrusca San Miniato, semifinale playoff a un passo

Successo anche in gara 2 con Vigevano. Lo storico risultato è a una sola vittoria di distanza

ELAchem Vigevano 1955 – Blukart Etrusca San Miniato 69 – 77 (14 – 13, 35 – 37, 55 – 55)
VIGEVANO: Bugatti 11, Borsato 5, Rossi 10, Passerini 10, Cucchiaro, Mazzucchelli 1, Tassone 20, Bevilacqua 7, Rosa ne, Giorgi 5. All. Piazza Ass. Veneroni e Cerri
BLUKART: Carpanzano 6, Caversazio 4, Neri 21, Lorenzetti 25, Santini 10, Ciano ne, Ermelani ne, Regoli, Benites 2, Capozio 2, Quartuccio 2, Tozzi 5. All. Barsotti Ass. Carlotti, Miniati e Latini
ARBITRI: Edoardo Ugolini di Forlì e Andrea Cassinandri di Bibbiano

La Blukart continua a volare e si prende anche gara 2, volando sul 2-0 nella serie, dopo una gara condotta per più di trenta minuti. Partita maschia fin dalla palla a due, con un alto livello di contatti e attacchi sterili, con Rossi che trova un primo vantaggio per i locali a cui risponde prontamente Neri, con il primo quarto che si chiude sul 14 a 13 per Vigevano.

Nel secondo quarto arriva il primo strappo dei ragazzi di coach Barsotti con Neri e Lorenzetti, assoluto mattatore della gara con 25 punti, che trovano il massimo vantaggio sul +9, ma Bugatti e Tassone, migliore dei suoi con 20 punti, rispondono colpo su colpo e le squadre vanno all’intervallo lungo con l’Etrusca avanti di 2 punti, sul 35 a 37.

Il terzo quarto si gioca sempre sul filo dell’equilibrio, con l’Etrusca che mantiene sempre un vantaggio minimo di uno o due possessi, grazie alle belle giocate di Santini, ma ancora Tassone, Passerini e Bugatti impattano la gara sul 55 pari a dieci minuti dal termine. La difesa dell’Etrusca dei primi 5 minuti dell’ultima frazione è da manuale: i ragazzi di coach Barsotti concedono solo un punto ai lombardi, volando al massimo vantaggio di 12 punti a pochi minuti dalla fine, con le belle giocate di Lorenzetti e Neri, anche per lui prova maiuscola con 20 punti e 12 rimbalzi.

Negli ultimi minuti Vigevano prova a ricucire, ma Quartuccio e compagni sanno gestire il vantaggio fino alla sirena finale: la Blukart vola meritatamente sul 2 a 0 nella serie, con tre match point, di cui due al PalaCreditAgricole, per raggiungere il traguardo storico di una semifinale playoff.

“È una grandissima soddisfazione anche stasera. I ragazzi hanno interpretato la gara con una maturità impressionante, se pensiamo alla poca esperienza che abbiamo ai playoff – sono le dichiarazioni a fine gara di coach Federico Barsotti – Ora c’è da fare la cosa più difficile, con un’altra vittoria da strappare, perché la voglia di chiudere la serie è tanta, ma l’errore più grande che potremmo commettere è quello di sentirci sotto pressione. Dobbiamo pensare solo a ripetere gare solide come quelle fatte al Palabasletta, con la consapevolezza che sarà molto difficile, vista la probabile assenza per infortunio di Caversazio, che per noi è un giocatore determinante. Stiamo vivendo un momento splendido nella stagione e nella storia dell’Etrusca: peccato non poter condividere la gioia e le emozioni con i nostri tifosi in presenza, ma sono sicuro che tutto il mondo Etrusca saprà sostenere questi straordinari fino alla fine di questa splendida impresa.”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.