Quantcast

Etrusca Basket ko, senza storia gara 1 contro Chiusi

I padroni di casa regolano gli ospiti di San Miniato

Più informazioni su

Umana San Giobbe Chiusi – Blukart Etrusca San Miniato 65 – 39

Blukart: Carpanzano 2, Bellachioma, Neri 3, Lorenzetti 2, Santini 7, Ciano, Ermelani, Regoli 4, Benites, Capozio 6, Quartuccio 3, Tozzi 12. All. Barsotti Ass. Carlotti, Miniati e Latini

Chiusi: Criconia, Fratto 2, Mihales, Nespolo, Zanini 4, Berti, Bortolin 11, Carenza 13, Pollone 10, Mei 5, Raffaelli 14, Minoli 6. All. Bassi

Parziali: 17 – 10, 34 – 12, 52 – 30, 65 – 39

Arbitri: Adriano Fiore e Giuseppe Vastarella di Napoli

Gara 1 va a Chiusi in una partita senza storia, con i locali che riescono a piazzare un terrificante parziale tra primo e secondo quarto, che indirizza subito la gara. L’inizio di gara vede l’Etrusca prendere un primo vantaggio di 3 punti sul 7 a 10, grazie ad una buona intensità difensiva e alla vena offensiva di Capozio, ma Chiusi sa reagire prontamente dall’ingresso in campo di Raffaelli, top scorer della gara con 14 punti, che piazza 7 punti consecutivi dando il via al parziale decisivo della gara. Chiusi chiude il primo quarto avanti di 7 lunghezze sul 17 a 10 e, con un break di 22 a 0 a cavallo dei quarti, indirizza la gara, con un secondo quarto che vede l’Etrusca segnare solo 2 punti con Regoli e andare all’intervallo sul 34 a 12, con un laconico 0 su 14 da tre punti.

L’Etrusca è scossa dal primo parziale e anche nel terzo quarto non riesce a trovare la quadra in fase offensiva, con Chiusi che continua a volare nel punteggio, grazie alla vena realizzativa di Bortolin e Carenza, con la terza frazione che si chiude sul 52 a 20 per i senesi. Solo nell’ultimo quarto, dopo il massimo vantaggio di Chiusi sul +38, Benites e compagni riescono a reagire, trovando un parziale di orgoglio nel finale, con Tozzi, top scorer di squadra con 12 punti, e Santini, che riescono a diminuire lo svantaggio, con la sfida che si chiude sul 65 a 39 per i ragazzi di coach Bassi. Una gara senza storia, vinta meritatamente da Chiusi dopo un match dominato per 35 minuti: la serie va quindi sull’1 a 0 per i padroni di casa con gara 2 prevista per martedì 1 giugno alle 19 a Chiusi, con la Blukart che è chiamata a riscattarsi subito con una grande prestazione per provare subito ad impattare la serie. “Complimenti a Chiusi, che ha dimostrato tutto il suo valore nei due lati del campo. Noi non siamo stati competitivi, questa è la realtà e il risultato finale è fin troppo generoso nei nostri confronti – il commento di coach Federico Barsotti a fine gara -. Abbiamo pagato tutta la nostra inesperienza in una semifinale playoff, ma non possiamo nasconderci e ridurre tutto quello visto in campo stasera a quello. Abbiamo sbagliato tutto, possiamo fare meglio sotto l’aspetto tecnico e giocare con un atteggiamento più combattivo. Abbiamo sempre imparato dalle sconfitte e dobbiamo riuscirci anche questa volta, perché non abbiamo fatto tutta questa strada per giocare così al di sotto delle nostre possibilità”.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.