Quantcast

Gara3, Blukart torna al PalaCréditAgricole per la semifinale con Chiusi

Una sfida da dentro o fuori per i ragazzi di San Miniato

E’ tempo di tornare al PalaCreditAgricole per la Blukart che domani (4 giugno) alle 20 al PalaCreditagricole affronterà ancora la Umana San Giobbe Chiusi, per gara 3 di semifinale playoff. Con la serie sul 2 a 0 per la San Giobbe il match diventa una sfida da dentro fuori per i ragazzi di coach Barsotti, che sanno di dover vincere a tutti i costi per conquistare il primo punto della serie e rimettere pressione sulla corazzata Chiusi.

Dopo una gara 1 sempre condotta agevolmente dalla squadra allenata da coach Giovanni Bassi, gara 2, dopo una partenza da incubo, ha visto Benites e compagni saper trovare il ritmo partita, riuscendo a mettere in seria difficoltà la compagine chiusina, sfiorando una rimonta che avrebbe avuto del clamoroso, ma soprattutto scardinando con efficacia il sistema difensivo degli avversari. L’andamento di gara 2 ha dato sicuramente fiducia alla Blukart che è chiamata ad una grande prestazione per conquistare il primo punto della serie, ma la prestazione offerta è stata confortante sotto mille aspetti e in più l’Etrusca potrà finalmente contare sul calore dei suoi tifosi: infatti, in base alle nuove direttive di contenimento della diffusione Covid in vigore da giugno, sarà permesso l’ingresso al PalaCréditAgricole al pubblico, in un numero ristretto e solo su prenotazione, con un numero di posti limitati.

E’ possibile prenotare il proprio, fino ad esaurimento, presso la segreteria Etrusca al numero di telefono 3501754276. Una bellissima occasione per i tifosi Etrusca di riassaporare l’atmosfera del PalaCréditAgricole a quasi 18 mesi di distanza dall’ultimo match casalingo della scorsa stagione. “Da gara 2 – spiega coach Barsotti – abbiamo imparato due cose: la prima è che al cospetto di un avversario che sta giocando ad altissimo livello dovremo evitare qualsiasi errore banale, perchè sarà inesorabilmente punito dai nostri avversari; la seconda cosa che ci è chiara è che giocando alla nostra massima intensità siamo stati capaci indubbiamente di metterli in difficoltà. Questi sono i punti cardine da cui partire per cogliere la prima vittoria della serie, ai quali andrà aggiunta una prova tecnica di alto livello di fronte alle scelte tattiche proposte da Chiusi, che nel corso di gara 2 abbiamo compreso come interpretare. Il fatto che il Fontevivo sia parzialmente aperto al pubblico è qualcosa che dà gioia, personalmente mi elettrizza, e sono sicuro che i ragazzi avranno una spinta incredibile dal tifo della nostra gente”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.