Quantcast

Canottieri San Miniato, quattro senza d’argento a Gavirate foto

Buobne notizie dal weekend di preparazione per la barca da lanciare nella finale di domenica del campionato italiano juniores di canottaggio

È stato un weekend di strategie tattiche per i tecnici della Canottieri San Miniato per individuare la barca da lanciare nella finale di domenica del campionato italiano juniores di canottaggio.

Nel lago di Varese organizzato dalla Canottieri Gavirate, gli allenatori giallorossi avevano iscritto due barche: il due senza con Victoria Gallucci e Chiara Benvenuti, già protagoniste nelle nazionali precedenti, e un quattro senza con la giovanissima Lavinia Marcocci e Alessia Federici anche lei atleta alle prime esperienze nazionali.  Era stata preparata bene questa barca che si doveva confrontare con avversari molto forti, alla fine delle iscrizioni risultavano iscritti 16 imbarcazioni sul due senza e nove imbarcazioni sul quattro senza, nelle batterie di qualificazioni dove il primo classificato passava direttamente in finale sia nel quattro senza che nel due senza la San Miniato si classificava al secondo posto e quindi rimandata ai recuperi del pomeriggio.

Sempre sul quattro senza la barca sanminiatese in scioltezza si staccava il pass per la finale di domenica e mentre nel due senza la cosa appariva molto più difficoltosa in quanto visti i tempi fatti registrare dagli avversari gli allenatori Francesco Wang ed Eleonora Trivella decidevano di puntare tutto sul quattro senza abbandonando i recuperi del due senza.

La domenica alle 15,20 le ragazze si presentavano in partenza sapendo del difficile compito che le aspettava, non c’era piu tempo per le strategie ma occorreva una concentrazione e la volontà di dare il massimo: ciò è stato e hanno dato fondo alle proprie risorse in una gara combattutissima che si alternava fra il secondo e terzo posto mentre Tevere Remo se ne stava andando la San Miniato se la doveva vedere con l’armo della Saturnia di Trieste, ma anche Moltrasio, Corgeno e Gavirate, Caprera e Irno incalzavano per la conquista del podio. Agli ultimi 500 metri con un serrate forsennato la San Miniato conquistava l’argento rifilando addirittura 5 secondi al Saturnia giunto terzo poi via via tutti gli altri.

Felicità immensa per le ragazze che avevano sperato nel podio ma l’argento era quasi impensabile. Una gara col cuore le ha premiate. Una buona prestazione l’ha fatta anche l’equipaggio maschile, il doppio con Riccardo Dante e Luca Matteoni che uscivano di scena ai recuperi posizionandosi a metà classifica, circa 28 esimi su 38 equipaggi iscritti.

Dopo questi risultati la coppia Chiara Benvenuti e Victoria Gallucci continueranno la propria preparazione in vista della selezione per partecipare in azzurro ai campionati mondiali di agosto.

Intanto al Lago di Roffia fervono i preparativi per ospitare i bambini che partecipano ai campi solari di giugno e luglio. La responsabile del progetto Eliza Camp ha predisposto molte attività sia sportive che naturalistiche in modo da far apprezzare ai ragazzi questo impianto cosi speciale, che aspetta da più di 27 anni una sistemazione definitiva da parte delle amministrazioni regionale e comunale.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.