Quantcast

Coach Filippo Miniati lascia l’Etrusca Basket

L'allenatore: "Una decisione sofferta"

Filippo Miniati non farà più parte dello staff dell’Etrusca per la stagione 2021/2022. Filippo ha dovuto maturare questa scelta, comunicata già alla società prima della fine del campionato di serie B. Coach Miniati in queste due stagioni ha mostrato tutto il suo talento, in primis come collaboratore prezioso di Federico Barsotti e poi con il lavoro serio e costante con i gruppi giovanili e promozione, nonostante le mille complicazioni legate al Covid. “Filippo è un ragazzo di una serietà esemplare e ha dimostrato in queste due stagioni grande professionalità e grande talento – sono le parole del direttore sportivo Andrea Stefanelli -. Purtroppo la nostra storia insieme non può continuare, come ci aveva già comunicato a tempo debito, e vogliamo con tutto il cuore fare il più grande in bocca al lupo a Pippo per tutto quello che farà, in campo, per qualunque nuova avventura, e soprattutto fuori dal campo.”

“Vorrei innanzitutto ringraziare tutta la famiglia di San Miniato; non è stata una decisione facile ma purtroppo a volte la vita ci porta a dover fare delle scelte – spiega coach Miniati -. Ringrazio in particolar modo Andrea Stefanelli e Angelo Capozio per aver creduto in me e per non avermi fatto mancare niente in questi due anni. Ringrazio Francesca che è stata veramente una seconda mamma, coprendo tutte quelle piccole cose che ti fanno davvero stare bene in posto. Ringrazio tutti i ragazzi che ho allenato, dai non più così piccoli 2008 e 2009, ai ragazzi della promozione, oltre che a tutti i ragazzi della serie B che mi hanno regalato davvero delle emozioni eccezionali, indimenticabili. Infine, ma non per questo per ultimi, vorrei ringraziare tutto lo staff con cui ho lavorato, professionisti ma soprattutto ragazzi eccezionali: Alessandro, Latins, Tommy, Simo, Save e Aurora. Ma in particolar modo vorrei ringraziare con tutto il cuore Federico e Gabriele per tutto quello che mi hanno insegnato, un metodo di lavoro, una mentalità e una professionalità che porterò per sempre con me. San Miniato è stata casa mia per due anni e la porterò per sempre nel mio cuore. Grazie mille a tutti”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.