Quantcast

Un castelfranchese a Tokyo: nell’Italbasket c’è Amedeo Tessitori

È cresciuto nella Pallacanestro Castelfranco Frogs. Quest'anno ha conquistato il tricolore con la Virtus Bologna

Ci sarà anche un castelfranchese alle olimpiadi di Tokyo che iniziano questo fine settimana a Tokyo.

I complimenti arrivano da parte di tutta la società Pallacanestro Castelfranco Frogs, per la qualificazione con la nazionale italiana alle Olimpiadi di Tokyo 2021, per l’ex atleta Amedeo Tessitori che ha iniziato la propria carriera nella squadra under 13 dei Frogs annata 1994/1995, che è stata per lui un trampolino di lancio per una splendida carriera.

Centro di 2,08, Amedeo Tessitori nasce a Pisa il 7 ottobre del 1994. Prodotto delle giovanili della Virtus Siena, dal 2010 al 2012 indossa la maglia della squadra toscana con la quale vince la coppa Italia Lnp del 2011, manifestazione in cui viene anche nominato miglior giocatore. Nella seconda stagione in Toscana si ritaglia un ruolo da protagonista, che lo porta all’attenzione nazionale, culminata con la firma per la Dinamo Sassari. Dopo un primo anno di prestito alla Fulgor Libertas Forlì rientra in Sardegna per la stagione 2013/2014, nella quale fa l’esordio nelle competizioni europee e contribuisce alla vittoria della Coppa Italia. Caserta, Cantù e Biella le tappe della sua carriera successiva. Nella stagione 2020/21 passa alle Virtus Bologna dove conquista subito il titolo di campione d’Italia, battendo in finale l’Olimpia Milano 4-0.

Terminati i playoff, Amedeo è stato convocato in nazionale per il torneo preolimpico dove l’Italia è riuscita a qualificarsi battendo in casa propria la Serbia per 102-95 grazie ad una grandissima prestazione di tutta la squadra dove tutti i giocatori per questa maglia hanno dato il massimo, con coach Meo Sacchetti che compie l’impresa con una squadra operaia che difende alla morte e gioca con leggerezza, decidendo di attaccare il canestro o tirare nel minor tempo possibile per evitare che la difesa serba con i suoi lunghi si schierasse.

In questa importante partita Amedeo gioca un buon match. Chiamato a sostituire Melli, con problemi di falli, dà un ottimo apporto alla causa, giocando una partita solida in difesa, nonostante anche lui abbia problemi di falli, non molla mai e quando entra sul parquet lotta come un leone, conquistando con la nazionale questa qualificazione alle Olimpiadi che rimarrà nella storia.

Un grandissimo in bocca al lupo ad Amedeo per questa esperienza olimpica da tutta la società Frogs.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.