Per il San Miniato ko nell’anticipo con l’Armando Picchi

Dura solo 7 minuti il vantaggio dei locali

San Miniato Basso – Armando Picchi 1-2

SAN MINIATO BASSO: Battini, Petri, Liberati, Lecceti, Arapi, Cela, Di Benedetto, Nolè, Chiaramonti, Ciravegna, Kthella. A disp.: Giannangeli, Prete, Tescione, Romei, Gargini, Santagata, Tremolanti, Borgioli, Mancini. All.: Collacchioni

ARMANDO PICCHI: Malasoma, Castagnoli, Bani, D’Angelo, Petri, Bellandi, Campo, Quirici, Arrighi, Neri, Pini. A disp.: Silvestri, Rocchi, Carelli, Scafuri, Lenzi, Grossi, Bonsignori, Testa, Giusti. All.: Sena

ARBITRO: Merlino di Pontedera (Perlamagna di Carrara e La Veneziana di Viareggio)

RETI: 4’pt Di Benedetto (S), 12 pt e 28 pt Campo (A)

NOTE: Angoli 8 -6. Ammoniti 34 pt Quilici, 28 st Di Benedetto 37 st Santagata. Recupero 1 tempo 1, 2 tempo 7

Ko interno per il San Miniato Basso nell’anticipo di campionato di Eccellenza.

E dire che miglior inizio i locali non potrebbero augurarsi. Kthella appoggia appena dentro l’area a di Di Benedetto che scaraventa sotto la traversa. Siamo solo al quarto minuto.

Dura 7 minuti il vantaggio locale. Campo subisce fallo al limite e calcia la punizione che, sporcata dalla barriera, finisce per spiazzare Battini. Subito dopo Petri su calcio di punizione costringe Malasoma allallungo. Poco prima della mezzora i livornesi la ribaltano. Botta secca di Alessio Bani, Battini con la complicità della traversa si salva ma capitola sull’incornata a porta vuota di Campo. Non riesce a creare pericoli la squadra di Collacchioni e l’intervallo è preceduto da due grosse opportunità. Bello lo schema da angolo: Campo smarca Quirici dal fondo il quale propone un pallone invitante che attraversa la porta senza venir raccolto. Sul versante opposto Cristiano Petri regala palla a Chiaramonti che non approfitta del regalo.

Seconda frazione inaugurata dall’incornata di Chiaramonti disinnescata da Malasoma. Dopo 9 minuti della ripresa Campo potrebbe chiudere i giochi. Un’azione di forza di Mancini con Malasoma vigile si chiude con un palo esterno. A metà ripresa prima con Carelli e poi con Quirici i labronici potrebbero chiudere i conti. Il San Miniato non riesce a creare pericoli a Malasoma e vanifica così la vittoria a Fucecchio con questo passo falso.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.