Quantcast

San Miniato Basso allunga la striscia di vittorie. Poker della Cuoiopelli

Tuttocuoio e Fucecchio senza reti contro Cenaia e Certaldo

Colligiana-San Miniato Basso 0-1
COLLIGIANA: Chiarugi, Gambassi, Focardi Olmi, Pietrobattista, Tognarelli, Ciardini, Cito (25’ st Cirisella), Di Leo (10’ st Mugnai), Trotta (25’ st Milanesi), Napoli, Cianciolo. A disp. Petrucci, Logi, Doda, Piochi, Silvestri, Sitzia, All. Alunno Corbucci
SAN MINIATO BASSO: Battini, Petri, Liberati, Lecceti, Ercoli (17’ st Santagata), Cela, Di Benedetto, Nole, Chiaramonti (24’ st Ciravegna), Demi (40’ st Borgioli), Mancini (47’ st Romeo). A disp. Giannangeli, Romeo, Prete, Arapi, Gargini, Taddei. All. Collacchioni
ARBITRO: Burgassi di Firenze (Del Vigna di Pistoia e Cipriani di Firenze)
RETE: 19’ Mancini
NOTE: Ammoniti: Cito, Cela, Demi, Mancini, Di Benedetto.

Il San Miniato centra la sua terza vittoria consecutiva disputando su un campo in pessime condizioni una bella gara. Così come è stata la costruzione del gol partita. Spunto di Demi sulla destra, Di Bendetto schiacciava di testa e Mancini sulla linea la depositava in porta. Dopo il vantaggio il pallino delle operazioni rimane in possesso degli ospiti che si rendono minacciosi con una traversa colpita da Collacchioni da posizione distante. Seconda parte dove i valdelsani costruiscono una mole di gioco senza creare grattacapi a Battini, a 10’ dal termine non veniva rilevato un calcio di rigore su Mancini. Grazie a questa vittoria ora i ragazzi di Collacchioni hanno agganciato il Cenaia al quarto posto.

Fucecchio-Cenaia 0-0
FUCECCHIO: Del Bino, Nardi, Giometti, La Rosa, Canali, Cenci, Folegnani (20’ st Masoni), Zefi (30’ st Bruchi), Morelli (40’ st Marianelli), Marcon, Rigirozzo. A disp. Rocchi, Ghimenti, Papa, Ramku, Bulli, Falaschi. All. Dell’Agnello
CENAIA: Serafini, Rossi, Malara, Papini, Favilli, Matteoni (22’ st Freschi), Fornaciari (35’st Carlucci), Caciagli, Allajsufi (22’ st Cecchini), Gambini, Tammaro (40’ st Rossi). A disp. Simoncini, Cecchetti, Elisei, Hepaj, Bartoli. All. Macelloni
ARBITRO: Merlino di Pontedera (Pellegrini e Gelli di Prato)
NOTE: Ammoniti 25’ pt La Rosa, 10’ st Morelli, 35’ st Serafini, 40’ st Malara

Il dopo Cipolli, esonero arrivato nella giornata di giovedì (25 novembre) a Fucecchio è iniziato con un pareggio con il Cenaia. Poteva esserci un contraccolpo psicologico da parte della squadra con il cambio repentino, il duo composto dall’allenatore della juniores Dell’Agnello e dall’allenatore in seconda Giorgetti ha preso in mano le redini della squadra che oggi si è ben comportata contro un avversario che fino ad ora in questo campionato aveva fatto bene. Gli ospiti si sono presentati al “Corsini” senza le loro bocche da fuoco, Cutroneo e Remedi insieme al difensore Signorini ed hanno giocato una partita cercando di coprire gli spazi. La squadra bianconera ha risposto bene allo scossone tecnico è ha costruito con Morelli in due occasioni, Rigirozzo e Folegnani le opportunità per passare in vantaggio, la loro imprecisione e gli interventi di Serafini hanno confezionato questo pareggio che da un punto di vista del morale è un ottimo punto di partenza per quello che verrà. Domani (29 novembre) la società dovrebbe rendere noto il nome del successore, allo stato attuale bocche cucite da parte del presidente Lazzeri e del direttore sportivo Meazzini.

Ponsacco-Cuoiopelli 0-4
PONSACCO: Lensi, Paggini, Gufoni (25’ st Calzolari), Fariello, Alicontri (37’ st Martini), Reymond (17’ st Sardi), Baldini (9’ st Scuglia), Penco, Coralli, Tavano, Cosi. A disp. Bartolozzi, Degli Esposti, Leone, Maenza, D’Onghia. All. Paci.
CUOIOPELLI: Lampignano, Accardo (38’ st Boghean), Martinelli, Balduini (28’ pt Bagnoli), Zocco (23’ st Passerotti), Chelini, Cornacchia, Borselli, Falchini, Dal Poggetto (25’ st Rossi), Bracci (18’ st Pirone). A disp. Brogi, Martini, Iannello, Montemagni. All. Marselli
ARBITRO: Iurino di Venosa (Coco e Della Bartola di Pisa)
RETI: 16’ aut. Fariello, 4’ st, 35’ st e 38’ st Falchini
NOTE: Angoli: 5 – 5. Ammoniti: 22’ pt Zocco, 34’ pt Martinelli, 3’ st Gufoni, 44’ st Penco. Recupero 1° tempo 1’, 2° tempo 2’.

La prima tripletta di Falchini dimostra quale sia la condizione del bomber bianco-rosso. Un Cuoio in fiducia primi 25 minuti padrona del campo va in vantaggio con un tiro-cross di Bracci deviato Fariello. Poco dopo Marselli è costretto a rivedere la linea difensiva con l’uscita di Balduini, Martinelli diventa centrale e Bagnoli va a occupare la fascia, gli ospiti si abbassano e il Ponsacco prende campo ma senza creare pericoli a Lampignano. In apertura di ripresa Lensi consegna le chiavi della propria porta a Falchini, sbagliando un disimpegno. E’ la svolta definitiva, il Ponsacco rischia il tutto per tutto e gli ospiti lo colpiscono con azioni di rimessa, Falchini può festeggiare la sua prima tripletta in maglia bianco-rossa, 5 gol nelle ultime 3 giornate e la Cuoio continuare il suo percorso a braccetto con il Livorno. Chi l’avrebbe mai detto? Falchini oltre alla rete con la Colligiana ha lasciato il segno con Cenaia, Fratres Perignano e Ponsacco, le tre rappresentanti della Valdera.

Tuttocuoio-Certaldo 0-0
TUTTOCUOIO
: Belli, Muratore (21’ st Severi), Vittorini, Bartorelli, Fino (43’ st Coppola), Bertolucci, Puviani, Wagner (19’ st Chiti), Agudiak, Lazzarini (41’ st Baldini), Orlandi (11’ st Azzinnari). A disp. Muscas. Fiscella, Rosa, Illan, Ruggiero. All. Marmugi.
CERTALDO
: Orsolini, Bandini, Vecchiarelli, Orsucci, Pampalone, Razzanelli, Kaberi, Bernardini (13’ st Zanaj), Corsi (33’ st Martini), Nuti, Acatullo (16’ st Ciampolini). A disp. Di Furia, Orlandini, Adelucci, Ulivieri. All. Ramerini.
ARBITRO: Bruni di Siena (Crispolti di Piombino e Luti di Livorno).

Il Tuttocuoio non è capace di esprimersi sul livelli di Perignano, può aver pagato in qualche maniera il turno infrasettimanale, e viene costretto alla spartizione della posta con il Certaldo. Gli ospiti si sono presentati al “Leporaia” in maniera accorta contro una squadra che arrivava all’appuntamento con il morale alto. Belli in avvio è stato chiamato a disinnescare una beffarda conclusione verso lo specchio che è diventata un tiro cross. La palla gol più rande i conciari l’hanno avuta al tramonto della prima parte con Lazzarini imbeccato da Orlandi, Orsolini ha respinto la conclusione. La seconda frazione è scivolata senza particolare sussulti, per il Tuttocuoiuo è il terzo pareggio interno, come tre sono i risultati utili.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.