Divorzio alla Cuoiopelli, il ds Marcheschi se ne va

Il direttore sportivo: "Io e la società siamo agli antipodi"

E’ divorzio alla Cuoiopelli tra il sodalizio biancorosso e il direttore sportivo Sandro Marcheschi. Un matrimonio interrotto dopo 6 anni. Con il direttore sportivo di Castelvecchio di Compito, i conciari hanno disputato uno spareggio per salire in Serie D, perso ai calci di rigore, con la società che ha rinunciato alla domanda di ripescaggio pur avendo le credenziali giuste. In questa stagione dopo aver vinto i playoff del girone si è arresa alle fase regionale.

Una squadra quella di quest’ anno che eccezione fatta per Gabriele Falchini ha un età media molto bassa essendo composta da ragazzi nati dal 1996 in poi. In merito alla decisione presa così si è espresso l’ex direttore dei conciari: “Mi hanno prospettato soluzioni che non mi piacciano. Io e la società siamo agli antipodi. E’ mancata la fiducia nel mio modo di lavorare. E’ giusto prendere strade e fare scelte differenti”. Ora ci sarà da capire quali saranno le prossime mosse societarie, a partire dalla conferma o meno del tecnico Marselli.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.