L’Etrusca batte Monfalcone e vola alle semifinali

Il prossimo avversario è conosciuto a San Miniato: quest'anno si sono già incontrate due volte in campionato

Più informazioni su

Etrusca San Miniato – Pontoni Monfalcone 66-56
(16-14, 20-8, 15-15, 15-19)

San Miniato: Mastrangelo 11, Lorenzetti 19, Tamburini n.e., Ermelani n.e., Guglielmi, Benites 7, Candotto 5, Caversazio 4, Bellachioma 7, Capozio n.e., Scomparin n.e., Tozzi 13. All. Marchini, Vice Regoli e Latini.
Pontoni Monfalcone: Coronica 2, Naoni 4, Mazic 3, Bacchin 8, Scutiero 5, Azzano, Prandin 12, Sackey n.e., Bellato, Medizza 15, Rezzano 7. All. Praticò, Vice Gilleri e Zamparini

L’Etrusca ha vinto contro Monfalcone e vola così alle semifinali. Le due squadre sono partite contratte, scrutandosi a vicenda senza mai allungare nel punteggio, al 5’ il tabellone segnava infatti 6-6. È nella seconda frazione che l’Etrusca allunga, con grinta, piazzando un importantissimo parziale di 20-8 firmato Lorenzetti (top scorer con 19 punti) che ha mandato i biancorossi al riposo lungo sul +14 (36-22).

Al rientro dagli spogliatoi si è visto un match molto equilibrato spezzato dal brutto scontro subito da Antonio Lorenzetti costretto ad uscire con i sanitari a bordo campo. Un brutto spavento che ha tenuto i tifosi biancorossi con il fiato sospeso. Antonio adesso sta bene e le sue condizioni verranno rivalutate nei prossimi giorni. Nell’ultimo quarto Monfalcone ha provato a riagganciare il match e con la tripla di capitan Scutiero si è riavvicinata a -6.

I ragazzi di San Miniato non mollano e con le triple di Tozzi e Mastrangelo mettono fine ai giochi: per l’Etrusca è semifinale. L’avversario di turno, in questo caso, sarà Omnia Basket Pavia che è approdata alle semifinali grazie alla vittoria ottenuta in gara 5 ai danni di Mestre.
Un avversario conosciuto per San Miniato in quanto già scontrata, quest’anno, due volte in campionato.

“Sono veramente orgoglioso della mia squadra – ha detto coach Marchini a fine gara -. Ad inizio serie ero consapevole delle difficoltà che avremmo incontrato in quanto consideravo Monfalcone un’ottima squadra e ben allenata e non mi sbagliavo. Allo stesso tempo stasera mi aspettavo che i ragazzi avrebbero fatto una bella partita e così è stato. Un abbraccio ad Antonio che è in osservazione in ospedale e un grazie al nostro pubblico che è stato superlativo”.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.