Quantcast

Fucecchio, gli juniores beffati solo in finale regionale

In nove contro undici per un'ora i bianconeri vanno due volte in vantaggio con la Sestese, che la vince a un minuto dal termine

Sestese – Fucecchio 3-2
SESTESE: Chellini, Cucinotta, Pisaneschi, Baldi, Frongillo, Lascialfari, Ciotola, Giustarini, Angiolini, Ermini, Viti. A disp.: Pasquinl, Nocentini, Bini, Maritato, Guerrini, Pizzuto, Cremonini, Caprio. All.: Angiolini
FUCECCHIO: Bigazzi, Nardi, Gallina, Falaschi, Bianchi, Bianchi, Duccini, Cullhaj, Masoni F., Falconi, Lotti. A disp.: Rocchi, Ramku, Mocci, Barone, Iaia, Doni, Pulvirenti, Barsi, Tassi. All.: Dell’Agnello
RETI: rig. Cullaj, Nuti, Falconi, Ermini, Frongillo
NOTE: Espulsi Cullaj, Bianchi

Finisce a un passo dal sogno l’avventura del Fucecchio nelle finali regionali juniores.

Nella finalissima giocata ieri (28 maggio) a Lamporecchio è la Sestese a vincere per 3-2, laureandosi campione regionale under 18.
Ma i bianconeri di Dell’Agnello, futuro allenatore della prima squadra, escono a testa alta.

Pronti via ed il Fucecchio schiaccia l’avversario nella propria area fino al meritato gol del vantaggio siglato da Cullaj su rigore. Passano pochi minuti e per somma di ammonizioni proprio Cullaj viene espulso. La Sestese ne approfitta e pareggia i conti. In uno in meno i ragazzi di Dell’Agnello continuano a condurre le danze e un gran gol di Falconi dai 20 metri riporta i bianconeri in vantaggio. Non siamo nemmeno alla mezz’ora del primo tempo e l’arbitro estrae un altro cartellino rosso, questa volta ai danni di Marco Bianchi.

In 9 contro 11 si fa dura ed i fiorentini arrivano al pareggio allo scadere della prima frazione. Nella ripresa tutti si aspettano un monologo rossoblu ma i bianconeri non concedono praticamente niente agli avversari fra l’incredulità dei tanti spettatori presenti. La Sestese trova il gol vittoria solo all’89’.

Bravi ragazzi, siete stati fantastici tutti – è il commento della società – e dovete essere orgogliosi di quanto fatto oggi e durante tutta la stagione”.

E vista la promozione del tecnico in prima squadra non è escluso che molti di loro siano destinati ad essere protagonisti in Eccellenza.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.