Pavia espugna il Fontevivo: San Miniato resta sotto di 3 punti

Coach Marchini:"Sono orgoglioso dei miei giocatori perché non hanno mai mollato e hanno messo tutto ciò che avevano"

San Miniato – Pavia 63-66 (17-22, 12-10, 16-17, 18-17)

San Miniato: Mastrangelo 11, Lorenzetti 11, Guglielmi 11, Caversazio 10, Tozzi 10, Benites 8, Bellachioma 2, Candotto, Ermelani, Capozio, Scomparin, Tamburini. Allenatore Marchini, Vice Latini.

Pavia: Corral 22, Donadoni 12, Sgobba 11, Calzavara 8, D’Alessandro 6, Torgano 3, Quartieri 2, Sorrentino 2, Rajacic, Birra, Lebediev. Allenatore Ducarello, Vice Peraro e Vercelli.

Partita bizzarra dal momento che è sorto un problema al tabellone prima dell’inizio del match per cui quest’ultimo si è reso inutilizzabile. Si è giocato quindi alla vecchia maniera: punti e 24 secondi manuali. Un imprevisto che indubbiamente provoca dispiacere ma che è stato prontamente accolto da arbitri e tavolo. Gara 2 è stata ancora una volta una gara nervosa, giocata aggressivamente da entrambe le formazioni.

Pavia parte forte piazzando subito un parziale di 6 a 0. Per l’Etrusca sblocca i giochi Mastrangelo con una tripla importantissima. Pavia trova con continuità la via del canestro e chiude il quarto sul +5. Il secondo quarto è molto teso con tanti attacchi imprecisi e percentuali bassissime, anche ai tiri liberi. Pavia trova qualche canestro facile e prova a tenere gli avversari lontani. Una buona difesa sanminiatese tiene botta e all’intervallo lungo il punteggio segna 29-32. Al rientro dagli spogliatoi il match è molto equilibrato. L’Etrusca si fa ingolosire da qualche tiro aperto di troppo ma le percentuali non la premiano, sono Caversazio e Guglielmi a essere efficaci con 12 punti sui 16 totali. Il quarto periodo inizia con un botta e risposta da parte di entrambe le formazioni. Guglielmi sigla una tripla importante che fa impazzire il pubblico di Fontevivo, ma la risposta da parte di Capitan Torgano arriva prontamente. I ragazzi di Marchini hanno il merito di rimanere sempre attaccati alla partita malgrado debbano fronteggiare un Corral stellare. Si arriva a dodici minuti dalla fine con una rimessa da fondo da giocare che i ragazzi eseguono correttamente e con un tiro aperto da tre punti che finisce sul ferro. Pavia festeggia e si aggiudica il match.

Le parole di coach Marchini: “Sono orgoglioso dei miei giocatori perché non hanno mai mollato e hanno messo tutto ciò che avevano. Dobbiamo considerare che abbiamo sbagliato tanti tiri aperti, tiri liberi compresi, abbiamo subito un Corral veramente eccellente e malgrado questo abbiamo perso di tre punti. Dobbiamo mantenere la testa alta e andare a Pavia con fiducia”.

La serie adesso si sposta al Pala Ravizza di Pavia per gara 3 e gara 4 in programma rispettivamente venerdì 3 e domenica 5 giugno.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.