San Miniato va ko, è di Cremona gara3

Domani sera l'appuntamento con gara4

Ferraroni JuVi Cremona – La Patrie San Miniato 67-60 (17-16, 16-14, 16-19, 18-11)

Ferraroni JuVi Cremona: De Martin N.E., Milovanovikj 2, Bona 12, Nasello 13, Fumagalli 6, Vacchelli 2, Giulietti 2, Sipala 6, Preti 10, Dal Cero N.E., Bandera N.E., Gobbato 14. All. Crotti, Vice De Gennaro.

La Patrie San Miniato: Mastrangelo 12, Lorenzetti 4, Tamburini N.E., Ermelani N.E., Guglielmi 3, Benites 10, Candotto 2, Caversazio 7, Bellachioma 4, Capozio 4, Scomparin N.E., Tozzi 14. All. Marchini, Vice Regoli e Latini.

Dopo una partita equilibrata, la seconda parte dell’ultima frazione è fatale e condanna l’Etrusca. Cremona si prende gara 3 e si porta in vantaggio 1-2 nella serie.

Cremona parte forte ed aggressiva, mentre per San Miniato l’inizio è contratto e solo una tripla del capitano Benites sblocca un po’ Le Patrie. Da quel momento l’Etrusca inizia a lottare su ogni pallone e cerca, possesso dopo possesso, di rimanere attaccata alla partita. San Miniato riesce addirittura a mettere la testa avanti ad inizio secondo quarto, ma la reazione di Cremona non tarda ad arrivare. Si gioca ad un’intensità altissima e sul filo dell’equilibrio: il massimo vantaggio è di +4 Cremona (26-22), ma i san miniatesi non mollano un possesso, rispondendo colpo su colpo ed arrivando più volte a contatto, mancando però la zampata del sorpasso. Sull’ultima azione del quarto i padroni di casa firmano il 33-30 su cui le squadre vanno alla pausa lunga.

Al rientro dagli spogliatoi per l’Etrusca è blackout. I primi 5’ il canestro è stregato e Cremona piazza un parziale di 7-0.

Non tarda la reazione dei ragazzi di coach Marchini che chiudono la frazione in perfetta parità (49-49).

Nell’ultima frazione l’Etrusca parte bene mettendo la testa avanti (51-49). Cremona fa 1/2 ai liberi e si riporta a -1.

Nei i 3’ successivi c’è stata una battuta di arresto per entrambe le formazioni.

I ragazzi di coach Crotti però sono più cinici nei minuti finali: si sono sbloccati piazzando un parziale di 5 a 0 e hanno mantenuto il vantaggio conquistato toccando anche il +12.

Un calo d’intensità costato caro ai ragazzi della Rocca. Ma non è ancora finita.

Domani sera (19 giugno) infatti si torna in campo, alle 20,30, sempre al Pala Radi, per gara 4. Tutti i sanminiatesi sono invitati a partecipare, ad incitare e a sostenere questi ragazzi in una gara delicatissima.

“Partita in equilibrio, siamo stati bravi a rimanere dentro la gara pur tirando con pessime percentuali da 3pti e dalla lunetta. Ad inizio ultimo quarto abbiamo messo la testa avanti ma non abbiamo avuto la lucidità per mantenere l’inerzia – commenta coach Marchini al termine del match -. Non dobbiamo demordere e usare questa partita per essere più pronti in gara 4. Ringrazio i tifosi che sono venuti a sostenerci“.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.