Lupi Santa Croce, ok il doppio test al PalaParenti foto

Buone indicazioni per coach Mastrangelo dalle sfide a San Giustino e Pineto

Il quarto appuntamento della Kemas Lamipel con gli allenamenti congiunti di preparazione si è rivelato, in realtà, doppio. San Giustino, ospite al Pala Parenti sette giorni fa, ha infatti deciso di organizzare un triangolare amichevole, coinvolgendo sia i Lupi che Pineto, altra formazione di A3 Credem Banca, stessa categoria dei padroni di casa. Santa Croce si è imposta in entrambi i match disputati, denotando una condizione fisica e mentale in ascesa. Così il nuovo opposto biancorosso, Matheus Motzo: “È stato un torneo che ci è servito per continuare ad esprimere il nostro gioco, nonostante siamo andati in difficoltà in qualche situazione. Siamo in crescita e dobbiamo continuare a lavorare”.

San Giustino – Lupi Santa Croce 1-2 (25-18, 28-26, 13-15)
ERMGROUP S. GIUSTINO: Hirstoskov 10, Marra, Daniel Nelson, Sitti 6, Karimi, Cioffi, Skuodis 4, Sorrenti, Stoppelli, Procelli, Cappelletti 11, Antonaci 4, Quarta 4, Cipriani 2. All. Bartolini
KEMAS LAMIPEL SANTA CROCE: Arguelles 5, Favaro 1, Motzo 7, Colli 9, Maiocchi, Acquarone 3, Vigil Gonzalez, Compagnoni 4, Hanzic 8 Loreti (L), Morgese (L), Giannini 1, Truocchio 4. Coach: Mastrangelo. Assistente: Bulleri.

La prima partita del pomeriggio è tra i padroni di casa dell’Ermgroup e la Kemas Lamipel. S. Croce. La gara è al meglio dei due set su tre (con terzo obbligatorio, ai quindici punti). Coach Mastrangelo sceglie Acquarone in diagonale con Motzo, Hanzic e Colli in posto quattro, Compagnoni e Truocchio al centro, Morgese libero. Bartolini risponde con Sitti in regia, Hirstoskov opposto, Capelletti e Skuodis in banda, Antonaci e Quarta al centro, Marra libero. Parziale abbastanza sbilanciato che i Lupi controllano con un vantaggio di 5-6 punti fino al 25-18 finale. Molto più combattuta la seconda frazione, chiusa, sempre dai biancorossi, ai vantaggi (28-26). Mastrangelo ruota la formazione ma non opera cambi, a differenza del terzo set dove arriva una vera e propria rivoluzione: Giannini (presente all’evento in luogo di Giovannetti) entra in diagonale con Arguelles, mentre Favaro sostituisce Hanzic e Loreti giostra da libero al posto di Morgese. S.Giustino si impone 15-13, nonostante la buona prova dei ragazzi (Arguelles 5 punti su 13 totali realizzati dai compagni nel set).

Pineto Volley – Lupi Santa Croce 1-2 (25-21, 18-25, 15-11)
ABBA PINETO VOLLEY: Giuliani, Calonico 1, Merlo 6, Caleca, Bongiorno, Basso 5, Pesare, Milan 8, Paris 1, Bragatti 1, Omaggi, Baldari 2, Link 13, Fioretti 0. All. Tomasello
KEMAS LAMIPEL SANTA CROCE: Arguelles , Favaro, Motzo 11, Colli, Maiocchi 7, Acquarone 1, Vigil Gonzalez 4, Compagnoni, Hanzic 6 Loreti (L), Morgese (L), Giannini, Truocchio 4.
Coach: Mastrangelo. Assistente: Bulleri.

Il secondo match vede ancora in campo la Kemas Lamipel, questa volta contro Pineto. I biancorossi si schierano con Acquarone-Motzo, lo spagnolo Vigil Gonzalez al centro in coppia con Truocchio, Hanzic-Maiocchi, Morgese libero. La prima frazione è vinta con buon margine, sempre in controllo, mentre la seconda presenta un 6+1 biancorosso immutato ma anche svuotato e in leggera difficoltà. Pineto ne approfitta per prendere il largo e porta la gara al terzo. La Kemas torna in campo con la stessa formazione e riprende il filo del discorso, piegando gli abruzzesi 15-11. Top scorer a pari merito il rientrante Truocchio e Motzo, centrale e opposto, con 11 punti a testa.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.