Virtuale e reale si incontrano a Santa Croce: ecco Giommy foto

Ci sono le nuove tecnologie e una “riflessione sugli atteggiamenti che abbiamo nei confronti della tecnologia”. Ma, nell’opera d’arte #Giommy di Giovanni da Monreale, voluta e donata a Santa Croce sull’Arno da Fabrizio e Federica Masoni, c’è anche l’arte a 360 gradi, quell’arte che esce dal museo e arriva nelle strade e nelle piazze della città. 

In questo caso, per raccontare la quantità di possibilità a disposizione delle nuove generazioni, c’è un bambino seduto sulla panchina che gioca sullo smartphone, una scena davvero comune. “E’ un periodo ricco di opportunità – per lo YouTuber fiorentino WikiPedro -. Possiamo lanciare progetti e iniziative nostre a costo zero. Difficile, nessuno dice il contrario, però le possibilità ora ci sono”. In una bella mattinata di sole, a tre anni dall’inaugurazione della piazza a opera della Conceria Masoni, l’azienda fa il bis. “Un privato che dono alla comunità di Santa Croce – per la sindaco Giulia Deidda – non è un gesto scontato. Loro si prendono cura del nostro territorio, un bene comune e sono un esempio virtuoso di quello che è Santa Croce”. “Speriamo così – ha aggiunto Fabrizio Masoni – che anche altri possano seguirci per avere una Santa Croce migliore”. Poi, rivolgendosi ai ragazzi, “Siate curiosi e usate la tecnologia e la tradizione nel modo migliore”. Di questo i ragazzi hanno parlato direttamente, coinvolti da Sofia Capuano che li ha guidati a riflettere sulle relazioni interpersonali e la differenza tra la comunicazione virtuale e personale. Uno spunto e una lezione, come sottolineato dall’assessore Elisa Bertelli, che grazie all’arte nelle strade possiamo ricevere tutti: “Grazie all’artista perché Giommi fa parte di un progetto più ampio (games) che sta spuntando in varie città d’Italia e Santa Croce entra così in un circuito nazionale più vasto”.
Giovanni da Monreale è cresciuto in Sicilia e trapiantato in Toscana dal 2002 per completare gli studi all’Accademia di Belle Arti. Le sue sculture in vetroresina di Street Art 3D si trovano a Bologna, Torino, Livorno, Genova, Lucca.

Giulia Farsetti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.