Quantcast

Passerella di riconoscimenti per i ‘centisti’ del Cuoio nelle scuole di Pontedera foto

Oggi (16 luglio) in Golena d'Era c'è stata la premiazione con tutti i sindaci del comprensorio

“Chiudere un anno come questo è sicuramente stato faticoso”. Lo ha detto Matteo Franconi, sindaco di Pontedera, durante la premiazione dei centisti delle scuole di Pontedera, oggi (16 luglio) in Golena d’Era. Nonostante questo, però, qualcuno è riuscito a chiuderlo brillantemente e tra questi ci sono diversi studenti che vengono dai comuni del comprensorio del cuoio.

Per il liceo scientifico 25 aprile hanno chiuso con cento il loro percorso di 5 anni Giulia Ambrogini di Santa Maria a Monte, premiata dalla sindaca Ilaria Parrella, Francesca Gronchi, Sara Tromba, Matteo Torrigiani e Giovanni Scarioni di Castelfranco di Sotto, premiati dal sindaco Gabriele Toti e dall’assessore Ilaria Duranti e Matteo Sergianni di Montopoli in Valdarno premiato dal sindaco Giovanni Capecchi.

Anche all’indirizzo classico del 25 aprile hanno finito brillantemente Stefano Biondi di Santa Croce sull’Arno premiato dalla vicesindaca Elisa Bertelli, Alessandra Dani di San Miniato premiato dal sindaco Simone Giglioli, Gregorio Fogli di Santa Maria a Monte e Samuele Nuti di Castelfranco.

Al liceo linguistico, pedagogico ed economico-sociale Montale hanno preso il massimo dei voti Lisa Tonelli di San Miniato, Ginevra Giovacchini di Santa Maria a Monte ed Elia Castellani di Castelfranco.

Al professionale Pacinotti Giada Rinaldi di Santa Maria a Monte e Assunta Savarese di Castelfranco, mentre all’istituto Fermi Giulia Bernardini e Matteo Marradi di Santa Maria a Monte, Giulio Atzori e Rachele Ciulli di Montopoli.

Al Marconi di Pontedera Matteo Montagnani di Santa Maria a Monte, Leonardo Marzocchella e Matteo Niccolini di Fucecchio premiati dalla vicesindaca Emma Donnini, Leonardo Fabiani di Santa Croce sull’Arno, Veronica Petri di Castelfranco e Valentino Pendigiu di Montopoli.

“Devo delle scuse per un paese che negli ultimi 20 anni non ha investito in misure per i giovani – ha detto il sindaco Franconi – Un impegno che prendo per voi. Questo paese ha bisogno di forze nuove. Dovete continuare ad essere curiosi, e le radici dei nonni e padri sono una ricchezza. A noi il compito di traghettare il paese verso un futuro migliore e fuori da questa crisi. Mettete a frutto l’esperienza di questi mesi”.

“In bocca al lupo ai due nostri ragazzi che hanno conseguito bene il loro percorso qui, a Pontedera – commenta l’assessore fucecchiese Emma Donnini, unica esponente della provincia di Firenze alla cerimonia – Un fatto che ci deve inorgoglire, perché dimostra come, al di là dei campanili, il grande lavoro che tutti gli anni facciamo sull’orientamento riesca a produrre buoni risultati e scelte consapevoli da parte dei ragazzi”

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.