Mascherine al Comune e soldi per l’ospedale, donazioni a Empoli foto

Un’azienda di Ponte a Elsa ha donato al comune di Empoli 250 mascherine e la comunità islamica ha raccolto più di 6mila euro per l’ospedale San Giuseppe di Empoli. Continua la generosità di privati e aziende per chi lotta contro il coronavirus.

Nella mattina di oggi giovedì 9 aprile, 250 mascherine sono arrivate al Comune dalla Antonini di Ponte a Elsa, specializzata nella realizzazione di forni per la cottura del vetro. Le Antiche Mura ha donato gel detergente igienizzante per le mani.

Più di 6mila euro per l’ospedale li ha raccolti l’Associazione Empolese per il dialogo, l’integrazione e la convivenza, la comunità islamica della zona che nel 2018 ha inaugurato il centro culturale e di preghiera in zona Carraia a Empoli.

“Da oltre un mese – spiega il vicepresidente Luciano Zahim – stiamo raccogliendo ciò che possiamo nelle oltre cento famiglie che fanno parte della nostra comunità. Siamo in particolare cittadini italiani con origini marocchine, pakistane, senegalesi. Vogliamo essere vicini al presidio ospedaliero e a tutte le professionalità che lavorano all’interno per superare questa emergenza sanitaria. Ecco perché abbiamo deciso di devolvere questa cifra all’ospedale di Empoli”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.