Su il sipario sulla stagione: ed è subito derby del Cuoio

Cuoiopelli e Fucecchio si sfidano per la Coppa Italia. Il ds dei conciari Marcheschi presenta il match

Oltre ad essere una classica in campionato Cuoio-Fucecchio lo sta diventando in Coppa.
Ne abbiamo parlato con il direttore sportivo bianco-rosso Marcheschi.

Per il secondo anno consecutivo questo derby sentito alza ufficialmente la stagione.
“Aprire la stagione con questa gara è stimolante sia per noi che per loro. È la solita sfida a se, per valenza, per rivalità sportiva. È la gara del comprensorio del Cuoio. Ci sono santacrocesi che lavorano a Fucecchio e fucecchiesi che quotidianamente fanno il percorso inverso. È una gara che richiama sempre diversa gente. Da tutte le due sponde non c’è mai la voglia di perdere, ci sono i classici sfottò che hanno sempre fatto da cornice a queste gare. Non posso fare riferimento alle annate precedenti, ma da quando sono qui non si è mai andati oltre la sana rivalità sportiva”.

Gli ingredienti ci sono tutti.
“Sarà un bel derby da vivere e sarà ancora più bello per chi lo vince”.

Posso entrare fino a 1000 persone.
“Non conosco la capienza precisa del nostro Libero Masini ma credo che ne contenga fino a 3500 circa e quindi sotto questo aspetto non ci sono problemi”.

Come vi comportate con le direttive.
“Seguendo le solite indicazioni. Protocolli, distanziamento sociale. I tifosi del Fucecchio verranno sistemati in gradinata i nostri avranno a disposizione la tribuna. Posti assegnati con un posto vuoto per ogni persona che si mette a sedere. Verrà misurata la febbre all’ingresso e obbligo di mascherina”.

Come arrivano alla prima stagionale le due squadre.
“Per quello che mi riguarda intorno alla nostra squadra ci sarà da capire. Il Fucecchio ha molte più certezze di noi, è una squadra già rodata che rispetto allo scorso anno a perso solo Sciapi. Noi abbiamo confermato solo tre bimbi, Garunja, Carli e Magnani e abbiamo 19 nuovi giocatori”.

Dovete dare tempo all’allenatore Marselli.
“Non possiamo pretendere la luna. Ci sono ragazzi interessanti che stanno lavorando bene in un clima disteso e positivo. Occorre avere pazienza creare un gruppo e vedere quello che la squadra può dare”.

Siete capitati nel girone A dell’Eccellenza e non disputerete i derby con le altre tre squadre del comprensorio, come avete accolto la decisione?
“Sicuramente la formazione del girone c’ha sorpreso. Addirittura prima che il girone venisse ufficializzato avevamo programmato un allenamento congiunto con il Camaiore, abbiamo dovuto annullarlo disputandolo con il Certaldo. Se dovesse arrivare la modifica del decreto che ad oggi non prevede la presenza di pubblico per le gare di campionato, per la società sarebbe un danno economico notevole. Vuoi mettere la cornice di pubblico soprattutto con il Fucecchio al Masini e la curiosità di affrontare il Tuttocuoio nostro ospite nel primo anno di professionismo in C2, oppure la sfida con il San Miniato. Se invece la presenza di pubblico viene totalmente vietata un avversario vale l’altro. Ora il decreto è stato emesso fino al 7 ottobre e il campionato inizia il giorno 11, vedremo se verrà modificato”.

Avete chiesto spiegazioni al Comitato?
“C’è stato detto che il girone a tenuto conto della vicinanza”.

Da cosa, Pontremoli è più vicino di Fucecchio e Carrara è a due passi rispetto a Ponte a Egola?
“Vicinanza alle autostrade. Noi andiamo a Chiesina Uzzanese per andare a giocare sia a Prato che a Pontremoli e il Cascina percorre la FI-PI-LI in doppia direzione per andare o a Massa o nel pratese. Se il criterio è stato questo la scelta è indiscutibile”.

Ci sarà strada da fare in questo girone da 12 squadre, munitevi di telepass per evitare le file ai caselli, visto che dovrete arrivarci.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.