Benvenuti alla 46esima mostra del Tartufo di San Miniato, il saluto delle istituzione

Più informazioni su

Benvenuti alla 46esima edizione della Mostra del tartufo di San Miniato. Le eccellenze enogastronomiche del territorio, nei tre finesettimana del mese di novembre (12-13, 19-20 e 26-27), tornano protagoniste nel nostro splendido borgo attirando a sé buongustai e visitatori pronti a far visita alla Città della Rocca, in occasione del più atteso appuntamento con il gusto.

Alla corte di Re tartufo bianco ci sono illustri cortigiani come il vino dei Vignaioli di San Miniato, l’olio extra vergine d’oliva, i nostri prelibati salumi, i dolci tipici locali, formaggi ed altri prodotti della filiera corta grazie a Slow Food e Campagna Amica. Mentre oltre 150 espositori presentano le eccellenze enogastronomiche locali, della Toscana, d’Italia e d’Europa.

Anche per questa edizione, ogni weekend ha un tema specifico: il primo sarà dedicato a Pinocchio, il burattino più famoso del mondo, che ha i suoi “natali” proprio a San Miniato Basso, luogo al quale si ritiene che Carlo Lorenzini si sia ispirato per dare il nome a uno dei personaggi più famosi in tutto il mondo. Nell’occasione saranno ospiti d’onore il Comune di Pescia e la Fondazione Nazionale Carlo Collodi.

La seconda settimana è dedicata all’Istituto del Dramma Popolare per i suoi 70 anni di storia gloriosa e d’eccellenza che ha portato sul palcoscenico di San Miniato i personaggi più prestigiosi del teatro italiano. In questo finesettimana il tartufo bianco rinnova la sua amicizia con i prodotti dei paesi europei con i quali San Miniato è gemellata come il vino di Villeneuve lez Avignon (Francia), la birra e il ciccolato di Silly (Belgio). Ospiti anche le Città amiche di Sonnino (LT) e Caselle in Pittari (SA), protagoniste con l’olio laziale e la gastronomia del Cilento.

Il terzo e ultimo finesettimana è invece dedicato alla tradizione dei salumi di sangue, rilanciata dall’Associazione dei Sanguinacci di San Miniato, che grazie a Slow Food ha trasformato il Mallegato in un Presidio di tutela.

Non poteva mancare, nella bellissima Piazza del Seminario, l’Officina del Tartufo: prestigiosi chef nazionali ed internazionali si esibiscono in deliziosi piatti al tartufo, offerti al pubblico durante i vari cooking show. Non mancano momenti di puro spettacolo dove personaggi dello spettacolo, dello sport e della cultura vengono insigniti del prestigioso riconoscimento di “Ambasciatore del Tartufo di San Miniato”.

In occasione di una manifestazione così importante, San Miniato ha scelto di rilanciare il dibattito sulla tracciabilità del tartufo, facendosi capitale non solo della qualità del prodotto, ma anche della discussione intorno alla sua valorizzazione. Attesi alla Mostra il Ministro dell’Agricoltura Maurizio Martina e l’Onorevole Luca Sani, Presidente della Commissione Agricoltura della Camera dei Deputati, organismo nel quale si sta sviluppando la discussione istituzionale.

La Mostra del tartufo nel tempo è diventata il vero fiore all’occhiello della nostra realtà. Ciò è stato possibile grazie all’impegno e alla dedizione mostrati dall’Amministrazione Comunale e dalla Fondazione San Miniato Promozione che da sempre hanno creduto ed investito in questa manifestazione, offrendo eventi di qualità ai numerosi visitatori giunti da ogni dove per assaggiare e gustare questa prelibatezza. L’appuntamento è per i tre weekend di novembre, nel nostro borgo, occasione per valorizzare l’intera enogastronomia locale e mettere in luce la ricchezza storico-artistica e culturale che San Miniato può vantare.

Vi aspettiamo!
Vittorio Gabbanini
Sindaco di San Miniato

Giacomo Gozzini
Assessore al Turismo

Delio Fiordispina
Presidente della Fondazione San Miniato Promozione

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.