Ottima stagione per Lorenzo, ora internazionali di cross

“È stato un anno di gare duro e impegnativo, ho corso in tutte le situazioni climatiche, in posti lontani e difficili ma questo mi ha aiutato ad affrontare ogni ostacolo, sono cresciuto e mi sono divertito tanto”. Per Lorenzo Bernini di Torre di Fucecchio, una stagione non si misura in coppe e medaglie. A differenza di tanti ragazzi della sua età, a scandire la sua vita sono gare e allenamenti. Come tanti ragazzi della sua età ha una passione per le due ruote che, per lui però, è impegnativa almeno quanto un lavoro.

Conclusa la stagione e i campionati, con pochi giorni per riposare, per il giovane campione di motocross questo è il tempo dei bilanci, mentre prepara l’anno che verrà. L’ultimo podio conquistato in ordine di tempo è terzo posto nel campionato cross country, il 6 novembre scorso. Il suo curriculum sportivo è fitto di esperienze e di risultati ottenuti dal 2012 ad oggi e in molteplici discipline (Lorenzo in Azzurro, su due ruote tra i migliori d’Italia). Solo quest’anno ha conquistato il primo posto nel trofeo delle regioni a cavallo di una Valenti 50, un terzo posto nel campionato italiano di enduro su una 125 Ktm e ha partecipato agli internazionali d’Italia di cross. Lorenzo è partito dalle gare nei campionati locali, per arrivare ad essere un pilota di livello nazionale e a gareggiare in contesti internazionali. Dal 2017 è stato inserito tra i piloti di interesse nazionale di enduro e fa parte dei Talenti Azzurri. La motocross è uno sport individuale, ma fuori dalla pista Lorenzo ha amici in tutto il mondo grazie al livello raggiunto. Il giovane pilota è stato invitato alla premiazione per i campionati italiani di enduro maxxis a Treviso l’8 dicembre e alla Festa dei Campioni della regione Lombardia a Varese del 24 novembre, ma ha già la testa alla preparazione per le prossime gare. “Ho fatto le più belle gare a livello italiano e internazionale come gli Assoluti, gli Under 23, le regioni – racconta Lorenzo -. E ho gareggiato con i più forti campioni di enduro al mondo come Salvini, Freeman, Holcombe, Verona, Cavallo, Soreca, tutti campioni del Mondo”. I prossimi obiettivi sono gli internazionali di cross, dove Lorenzo guiderà una Husquarna 125, i campionati italiani di enduro under 23, le prove del mondiale di enduro e naturalmente portare avanti i progetti dei Talenti Azzurri. Lorenzo gareggia a livello agonistico, ma ci tiene a precisare che ama il suo sport e lo vive come un’emozione e come un divertimento continuo. L’impegno che ci mette è una sorta di ringraziamento per chi crede in lui: gli sponsor, gli instancabili genitori che lo supportano in tutte le sue scelte e i suoi nonni che lo seguono da casa e si sono attrezzati con internet per vedere il nipotino gareggiare.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.