Derby del Cuoio in Coppa, è già sfida a distanza

Cuoiopelli – Fucecchio, domenica è superderby di Coppa. Le due squadre si sono ‘incrociate’ al Memorial Consoloni di Capannoli. Cuoiopelli in campo, Fucecchio a studiare l’avversario.

Qui Fucecchio
Non si sa mai. È sempre bene dare un occhiata all’avversario. Può essere stato questo il motivo che ha spinto il presidente del Fucecchio Luca Lazzeri ad assistere al secondo Memorial Consoloni a Capannoli.

Presidente, come arriva la sua squadra al derbyssimo del Cuoio.
“Arriviamo da un precampionato anche troppo positivo. Non penso che questo sia un buon motivo per presentarci domenica sera a Santa Croce in maniera rilassata o la Cuoio in maniera particolarmente arrabbiata”.
Trattasi di una gara di Coppa e per lo più primo turno.
“È  vero che è sempre calcio d’agosto, ma è altrettanto vero che sarà sempre Cuoiopelli-Fucecchio. Non sarà mai una sfida come le altre. Giocandola in questo periodo non avrà il richiamo e il fascino di un mach di campionato, ma giocarla in notturna è bello. Un derby sotto le luci artificiali non c’è mai stato”.
La vostra infermeria cosa rileva?
“Ci mancherà ancora Menichetti: si porta ancora dietro l’infortunio dello scorso anno nel finale di stagione nella trasferta di Cecina. Il resto è tutto a disposizione”.
Fino a cosa può dirci di Lorenzo Collacchioni?
“Ha avuto un ottimo impatto con i ragazzi. Ma questo già lo sapevamo visti i risultati raggiunti lo scorso anno con la juniores. È il motivo per cui gli abbiamo affidato la prima squadra. Conosce già i giovani con cui ha lavorato e due anni fa ha vestito la maglia bianconera. Menichetti e Sciapi erano suoi compagni di squadra. E’ un tecnico sempre presente. Questo doppio ruolo che ha avuto gli permette di conoscere quindici-ventesimi del gruppo alla perfezione”.
Quindi, procede tutto nel migliore dei modi?
“C’è voglia e entusiasmo. E’ chiaro che abbiamo intrapreso un percorso nuovo rispetto allo scorso anno, dando un senso globale di continuità, al campionato di Eccellenza e alla cavalcata della juniores”.
Promuovendo qualche elemento in prima squadra?
“Non solo acquistando anche giocatori come Gremigni e Lecceti del 98 e Paccagnini classe 96 ancora giovani che hanno alle spalle campionati in Serie D”.
Anche se sarà una notte di fine estate, varrà la pena andare a vedere il derby?
“Sempre. È la prima gara che ufficialmente apre la stagione. Il passaggio del turno non sarà mai banale”.
Sarà la volta buona che il Fucecchio espugna il Masini?
“Vale anche per la gara di ritorno.  È da una vita che non riusciamo a batterli”.

Qui Cuoiopelli
Il triangolare è finito, al cielo di Capannoli è stato il Tuttocuoio ad alzare la Coppa del memorial. L’allenatore della Cuoiopelli, Andrea Cipolli è seduto con il suo staff, Marconi-Marcheschi-Bachi, a mettere a punto il programma fino a domenica sera.
Il tempo degli impegno soft è finito, da domenica sera si farà sul serio.
“Più serio di cosi non si può. È la gara della vita si partirà a mille all’ora. Fino ad ora abbiamo giocato gare che non contavano nulla, tutte amichevoli che sono servite per trovare minuti e gambe. Domenica sera dovremo essere pronti e tosti”.
Come è andato il pre-campionato?
“Non bene. Ma qualche allenatore vecchio stampo diceva… Calcio d’agosto non ti conosco”.
Fucecchio priva di Menichetti e voi?
“Mancherà Pellegrini e avremo due o tre calciatori da valutare attentamente. Vediamo se lo staff sanitario riuscirà a fare il miracolo”.
Del nuovo corso intrapreso con Collacchioni cosa conosce?
“Tutto. Conosco l’ambiente, la proprietà. Siamo due cittadine attaccate, stiamo a cinquecento metri. Tutti sanno tutto di tutti”.
Si ragiona in ottica doppio confronto, quale risultato si auspica.
“Sarebbe importante vincere con qualsiasi risultato. La gara di ritorno sarà un’altra storia”.
Fisicamente come arrivano i bianco-rossi?
“Iniziamo ora a stare benino. Il nostro preparatore Maurizio Bachi ha lavorato molto”.
C’è stato un cambio di preparazione?
“No, lui lavora sempre così. Abbiamo svolto dei carichi robusti e ora ci sarà da smaltirli”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.