Quantcast

Settanta volte sette, in piazza Duomo il dramma sul perdono che celebra Dante

L'appuntamento domani (8 luglio) alle 21,30 nel cuore di San Miniato

Settanta volte sette. È questo il titolo dello spettacolo che andrà in scena domani (8 luglio) alle 21,30 in piazza Duomo per la 75esima edizione della Festa del teatro di San Miniato.

Il dramma racconta la vita di due famiglie i cui destini s’incrociano in una sera, del rimorso che consuma, della rabbia che divora, del dolore che lascia fermi, del tempo che sembra scorrere invano. Eppure racconta anche la possibilità che il dolore inflitto e il dolore subito parlino una lingua comune, che l’empatia non sia solo un’iperbole astratta e che l’essere umano, che conosce il contagio del riso e del pianto, dietro la colpa possa ancora riconoscere l’uomo.

Con Settanta volte sette la compagnia Controcanto Collettivo, affronta il tema del perdono e della sua possibilità nelle relazioni umane. Uno spettacolo che ci ricorda che dentro la ferita, dentro la memoria del male subito e al di là di ogni convenienza, esiste la possibilità di un incontro. E che questa possibilità non ci sfida dall’alto dei cieli, ma è concreta, laica e umana.

In scena Federico Cianciaruso, Riccardo Finocchio, Martina Giovanetti, Andrea Mammarella, Emanuele Pilonero, Clara Sancricca. La regia è di Clara Sancricca.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.